COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO

PROVINCIA DI SALERNO

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                 

 

 

 

 
    

 

AMBITO TERRITORIALE  S4

Comune Capofila Pontecagnano Faiano(SA)

 

“Avviso pubblico per la formazione di una short list di figure professionali a cui attingere per l’eventuale affidamento di servizi socioeducativi di integrazione scolastica in favore di alunni diversamente abili frequentanti le scuole d’infanzia, dell’obbligo, per gli istituti di istruzione secondaria superiore e/o per servizi analoghi del Piano sociale di Zona Ambito Territoriale S4 - Comune capofila Pontecagnano Faiano (SA) –ex art.125 , comma 11,del D.Lgs n.163/2006 e s.m.i.

 

La Coordinatrice dell’Ufficio di Piano Ambito S4

 

 

In esecuzione della determina n. 697 del 21.08.2014 questo Piano Sociale di Zona Ambito S4 intende procedere all’istituzione di una short list di figure professionali per l’affidamento di servizi di socio-educativi di integrazione scolastica in favore di alunni diversamente abili frequentanti le scuole dell’infanzia, dell’obbligo, per gli istituti di istruzione secondaria superiore e/o per servizi analoghi dei Comuni dell’Ambito S4, ai sensi dell’ art.125, comma 11, del D.Lgs n.163/2006 e s.m.i.

 

Premesso:

-che con il “ Regolamento  per la disciplina dei criteri di scelta delle procedure di affidamento dei servizi sociali” approvato con delibera del Coordinamento Istituzionale n.22 del 11.09.2013, l’Ufficio di Piano, mediante adeguata pubblicità, istituisce e compone un proprio Albo dei soggetti del Terzo Settore e degli operatori privati di fiducia, a cui attingere per l’affidamento dei servizi, il cui importo al netto dell’Iva sia inferiore alla soglia comunitaria;

-che il Comune Capofila dell’Ambito Territoriale S4 ha sottoscritto, in data 08.10.2013, con il Direttore Generale dell’ASL di Salerno, il Presidente della Provincia, il Dirigente della sede territoriale dell’INPS di Salerno e i Dirigenti scolastici dei Comuni dell’Ambito territoriale S4, apposito Accordo di Programma territoriale per garantire il coordinamento dei servizi in rete al fine di migliorare la qualità dell’integrazione scolastica e sociale degli alunni disabili ( art.13, comma 1, lett.a) della L.104/92);

-che con determina n.697 del 21.08.2014 la Coordinatrice dell’Ufficio di Piano ha approvato l’Avviso pubblico per la formazione di una short list di figure professionali , per l’affidamento eventuale di servizi di assistenza specialistica socioeducativa in ambito scolastico di alunni diversamente abili frequentanti le scuole dell’infanzia, dell’obbligo, per gli istituti di istruzione secondaria superiore e/o per servizi analoghi dei Comuni dell’Ambito S4 (scheda n.19 Piano di Zona);

-che con il presente avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, paraconcorsuale, di gara d’appalto o di trattativa privata; non sono previste graduatorie, attribuzione di punteggio o altre classificazioni di merito, nemmeno con riferimento  all’ampiezza, frequenza e numero degli incarichi già svolti e all’esperienza maturata, ma semplicemente l’individuazione di soggetti qualificati  ai quali affidare il servizio di assistenza specialistica socioeducativa in ambito scolastico ai sensi dell’art.125, comma 11, del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i.;

-che l’inserimento nell’elenco non comporta assunzione  di alcun obbligo specifico da parte di questo ente, né l’attribuzione di alcun diritto al professionista ivi inserito, in ordine all’eventuale affidamento del servizio;

-che l’eventuale inserimento nella short list non comporta alcun diritto o aspettativa ad ottenere un incarico professionale presso l’Ambito territoriale S4.

-che il fine della semplificazione e della celerità dell’azione amministrativa dovrà comunque salvaguardare i principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza dei suddetti affidamenti.

L’Ufficio di Piano attingerà dalla short list le figure professionali necessarie , su richiesta dei singoli Istituti dell’Ambito S4, che redigono il percorso di programmazione dell’attività educativo-didattiche attraverso i Gruppi di lavoro d’Istituto per l’Handicap(GLHI) e dei Gruppi di lavoro operativi per l’Handicap (GLHO), su segnalazione dell’Unità multidisciplinare dei Distretti Sanitari che redigono le diagnosi funzionali, riconoscono la necessità o meno del servizio di assistenza specialistica e individuano la tipologia dell’intervento. Per gli istituti di istruzione secondaria superiore la comunicazione sarà curata dalla Provincia come definito dai Protocolli stipulati ed dai Regolamenti attuativi.

L’Ufficio di Piano provvederà ad affidare il servizio, ai sensi dell’art.125, comma 11 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. ed a sottoscrivere apposito disciplinare unitamente all’ impegno di spesa. Il prezzo unitario del servizio professionale è di € 21,17 (per figure in possesso della laurea e/o specializzazione) e di € 19,00 (diploma o qualifica professionale come da art.3) per ogni ora di prestazione resa( tabella ottobre 2012,D.M. del 02.04.2012 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) ed è omnicomprensivo di qualsiasi onere, Iva inclusa se dovuta.

 

Tutto ciò premesso:

 

Articolo 1

Soggetto promotore

 

Ufficio di Piano – Ambito S4, Comune capofila Pontecagnano Faiano (SA) P.I. 00223940651 Sede legale Via M.A.Alfani, 84098 Pontecagnano Faiano (SA).

 

Articolo 2

Oggetto

 

Gli interventi sono relativi al servizio di assistenza socio educativa, per l’integrazione scolastica di alunni diversamente abili, e di altre attività analoghe programmate e finanziate dal Piano di Zona e attuate dall’Ufficio di Piano così come previsto dalla Convenzione ex art. 30 del D.Lgs. 267/00 sottoscritta in data 12 settembre 2013 tra i Comuni di Pontecagnano Faiano, Battipaglia, Bellizzi, Olevano sul Tusciano, Acerno, Giffoni valle Piana, Giffoni Sei Casali, Castiglione del Genovesi, San Mango Piemonte, Montecorvino Rovella, Montecorvino Pugliano, S.Cipriano Picentino, PSR 2013/15 (deliberazione G.R. n.134 del 27.05.2013).

Le attività del servizio sono finalizzate ad assicurare il diritto allo studio e all’informazione attraverso forme di sostegno tali da facilitarne l’inserimento e l’integrazione scolastica, svilupparne le potenzialità individuali nell’apprendimento, nella comunicazione e nella socializzazione nonché garantire la continuità tra i diversi ordini di scuola con percorsi educativi personalizzati.

 

Articolo 3

Caratteristiche e contenuti della Short List e requisiti specifici di ammissione

 

Il servizio professionale richiesto alle figure professionali presenti nella short list ha carattere essenzialmente sociale e prevede l’impiego di figure in possesso delle seguenti qualifiche professionali:

·        educatore professionale: in possesso di laurea in scienze dell’educazione ed esperienza documentata nei servizi socio educativi ed assistenziali;

·        psicopedagogista: in possesso di laurea in psicologia o pedagogia, con esperienza documentata in ambito pedagogico nella redazione della diagnosi funzionale, della progettazione di interventi di aiuto, educazione, coordinamento e sostegno scolastico e formativo;

·        psicologo: in possesso di laurea in psicologia con esperienza documentata in ambito psicologico nella redazione della diagnosi funzionale, della progettazione di interventi di aiuto, educazione, coordinamento e sostegno scolastico e formativo;

·        animatore sociale, musicoterapista: in possesso di qualifica professionale rilasciata da enti pubblici da soggetti autorizzati da Ministeri o dalle Regioni, ai sensi della L. 845/78;

·        psicomotricista: in possesso di laurea in scienze motorie ed esperienza documentata nei servizi socio assistenziali;

·        assistente alla comunicazione facilitata per disabili (ACF), operatori per deficit uditivi: qualifica professionale di assistente alla comunicazione facilitata rilasciata da enti pubblici o da soggetti autorizzati da Ministeri o da Regioni, ai sensi della L.845/78, oppure formazione professionale attestata da centri di formazione legalmente riconosciuti;

·        esperto del linguaggio dei segni (LIS), tecnico ABA: in possesso di qualifica professionale di esperto del linguaggio dei segni e/o di tecnico ABA rilasciata da enti pubblici o da soggetti autorizzati da Ministeri o dalle Regioni, ai sensi della L.845/78,specializzazione in psicoterapia comportamentale e cognitivista;

·        esperto linguaggio braille: in possesso dei requisiti culturali e professionali di esperto del linguaggio braille rilasciata da enti pubblici o da soggetti autorizzati da Ministeri o da Regioni, ai sensi della L.845/78, oppure formazione professionale attestata da centri di formazione legalmente riconosciuti.

 

Articolo 4

Requisiti minimi di ammissione

Possono richiedere di essere inseriti nella Short List tutti coloro che, alla data di presentazione della domanda, risultino in possesso dei seguenti requisiti di ammissione:

·        Possesso del diploma di laurea e/o specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento o titolo equipollente per lo svolgimento delle funzioni connesse al profilo professionale per il quale si richiede l’iscrizione o qualifica professionale rilasciata da enti pubblici o da soggetti autorizzati da Ministeri o da Regioni, ai sensi della L.845/78, secondo quanto previsto all’articolo 3 ( profilo professionale/titolo di studio);

·        esperienza lavorativa nella qualifica, documentata e retribuita di almeno 12 mesi, anche non consecutivi.

·        Iscrizione al relativo albo professionale, dove richiesto, da almeno un anno;

·        godimento dei diritti civili e politici;

·        Idoneità fisica all’impiego ed a svolgere le funzioni connesse alle competenze richieste;

·        Buona conoscenza del sistema operativo Windows, del pacchetto Office e dei programmi di uso comune;

·        esperienze professionali nel profilo specifico ,secondo quanto riportato all’art.3.

Detti requisiti dovranno essere dichiarati nella domanda di iscrizione in forma di autocertificazione, ai sensi e per gli effetti del DPR 445/2000.

Inoltre, i candidati dovranno dichiarare, sempre nella stessa forma, che:

·        non hanno commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione di prestazioni affidate loro ovvero un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale;

·        non hanno dichiarato il falso in merito a requisiti ed a condizioni rilevanti per la partecipazione a concorsi e/o avvisi pubblici.

Infine, i candidati devono dichiarare di:

·        rinunciare od interrompere, per il periodo concernente l’incarico, le attività professionali ritenute incompatibili rispetto alle attività richieste dall’incarico medesimo;

·        accettare integralmente le condizioni previste nel presente avviso;

·        essere informati, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs n. 196/03, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente ai fini della presente procedura.

Per i candidati di nazionalità straniera costituisce ulteriore requisito di ammissibilità l’ottima conoscenza della lingua italiana, scritta e parlata.

 

Articolo 5

Competenze ed esperienze

 

Per l'ammissione alla short list i candidati dovranno essere in possesso delle specifiche competenze in relazione al profilo professionale richiesto , esperienza documentata e remunerata in servizi con minori disabili e/o  multiproblematici svolte presso servizi per l’infanzia, centri polifunzionali, centri socioeducativi per disabili o nelle scuole nell’ambito dell’assistenza specialistica.

Devono essere in grado di pianificare, programmare e realizzare, in sinergia con l’equipe professionale del piano di zona S4 , il servizio sociale professionale e l’equipe del Centro per le famiglie dell’Ambito S4 , con i docenti di sostegno e con le famiglie, le attività educative e di integrazione sociale finalizzate a potenziare obiettivi di autonomia e comunicazione nel più globale progetto educativo individualizzato. Devono essere in grado di attivare le risorse dei singoli e dei gruppi di bambini e preadolescenti, favorendone la partecipazione; gestire attività di carattere educativo, ludico, multimediale, culturale e di intrattenimento a diretto contatto con i bambini ; di garantire l’accompagnamento durante le visite didattiche e i viaggi di istruzione.

 

Articolo 6

Impegno orario

Il servizio dovrà essere reso in base alla diagnosi funzionale inviata da dirigenti scolastici, dove verrà precisata anche la figura professionale richiesta dall’unità multidisciplinare dell’ ASL.

L’assegnazione del pacchetto orario avverrà dopo aver verificato tutte le esigenze del territorio e nel limite delle risorse economiche disponibili programmate e finanziate dal Piano di Zona. La spesa relativa ad un eventuale incremento delle ore assegnate agli alunni dovrà essere coperta dai Comuni di residenza degli alunni (competenze degli Enti Locali-L104/1992 e nota Ministero dell’Istruzione prot.3390/2001).Per gli istituti di istruzione secondaria superiore la spesa è a carico delle Province con riferimento ai Protocolli stipulati ed ai Regolamenti attuativi.

I pacchetti orari del servizio assegnato potranno subire variazioni in più o in meno a seconda delle esigenze che potranno sopravvenire in corso d’opera.

I professionisti devono garantire  l’effettiva e costante presenza, sulla base degli orari concordati presso le sedi scolastiche, dovranno partecipare agli incontri di monitoraggio e controllo indetti dai soggetti sottoscrittori dell’Accordo di Programma territoriale e agli incontri indetti dalla scuola con i gruppi di lavoro.

 

Articolo 7

Presentazione della domanda di partecipazione

Le iscrizioni dovranno essere presentate secondo le seguenti indicazioni:

La domanda di ammissione alla short list deve essere redatta in carta semplice, esclusivamente utilizzando il modello allegato A, che costituisce parte integrante del presente Bando, e deve essere sottoscritta dal candidato a pena di esclusione con allegata fotocopia fronte – retro di un valido documento di riconoscimento.

Alla domanda va allegato curriculum professionale in formato europeo siglato in ogni pagina e debitamente sottoscritto; il curriculum deve contenere i dati anagrafici, le esperienze lavorative, i titoli professionali e di studio, in particolare specificando i servizi svolti e le esperienze maturate inerenti il profilo professionale per il quale si propone la propria candidatura.

Non è necessario allegare la documentazione attestante i titoli professionali e di studio, riservandosi l’Ufficio eventuali verifiche all’atto di affidamento di incarico.

Tutta la documentazione dovrà essere trasmessa a mezzo Raccomandata AR, in busta chiusa, pena l’esclusione, entro le ore 12,00 del giorno 08 settembre 2014, al protocollo generale del Comune di Pontecagnano Faiano al seguente indirizzo:

Ufficio di Piano c/o Comune di Pontecagnano Faiano capofila PDZ S4 – Via M.A.Alfani 84098 .

Sulla busta chiusa dovrà essere indicato:

Oggetto: “Avviso pubblico per la formazione di una short list di figure professionali a cui attingere per l’eventuale affidamento di servizi socioeducativi di integrazione scolastica in favore di alunni diversamente abili frequentanti le scuole d’infanzia, dell’obbligo, per gli istituti di istruzione secondaria superiore e/o per servizi analoghi del Piano sociale di Zona Ambito Territoriale S4 - Comune capofila Pontecagnano Faiano (SA) .Mittente.

Le domande che perverranno oltre il detto termine saranno prese in esame successivamente e con le modalità descritte nell’Art. 9.

Non verranno prese in considerazione e saranno escluse le domande:

L'Ufficio di Piano S4 non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

 

Articolo 8

Modalità di affidamento dell’incarico

 

L’Ufficio di Piano ricorrerà al servizio reso dalla specifica professionalità inserita nella short list sulla base alla diagnosi funzionale inviata da dirigenti scolastici dove verrà precisato anche il profilo professionale richiesta dall’unità multidisciplinare dell’ ASL.

L’Ufficio di Piano in collaborazione con i Responsabili dei Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito S4 , provvederà all’istruttoria delle istanze pervenute, al fine di verificare la sussistenza dei requisiti di partecipazione e, successivamente, provvederà a formalizzare gli atti consequenziali.

I candidati saranno  iscritti nella short list in base all’ordine di accesso della domanda di partecipazione al protocollo generale del Comune di Pontecagnano Faiano.

L'Ufficio di Piano si riserva di procedere a controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive contenute nella domanda di ammissione e di quanto contenuto nella dichiarazione sostitutiva di cui ai precedenti articoli . Nel caso in cui l’accertamento dovesse avvenire in fase successiva all’affidamento del servizio e le dichiarazioni risultassero false, il contratto verrà considerato immediatamente nullo, con responsabilità dell’ operatore per dichiarazioni mendaci rese, secondo le leggi vigenti.

La coordinatrice dell’Ufficio di Piano, con il Responsabile dei Servizi Sociali di ciascun Comune dell’Ambito , e con due collaboratori dell’ufficio da lei individuati, procederà all’individuazione del soggetto  cui affidare il servizio, relativamente alle esigenze documentate dalle istituzioni scolastiche presenti sul territorio di ciascun Comune, tenuto conto del profilo professionale  richiesta dall’unità multidisciplinare dell’ ASL.

I professionisti saranno individuati in base ai seguenti criteri:

·        numero di acquisizione della domanda di iscrizione alla short list al Protocollo Generale del Comune di Pontecagnano Faiano;

·        rotazione della scelta dei nominativi inseriti nella short list;

·        il divieto di cumulo degli incarichi, che può concretizzarsi nell’affidamento di non più di tre incarichi complessivi nell’arco dell’anno scolastico per lo stesso professionista (per carenza di ulteriori figure professionali presenti nella short list con il medesimo profilo professionale, si può definire un piano di interventi più ampio che non penalizzi nessun utente);

·        correlazione dell’esperienza pregressa richiesta al professionista alla tipologia del servizio da affidare;

·        rilevanza del curriculum vitae con riferimento all’oggetto del servizio.

Qualora il soggetto designato non accetti l’affidamento del servizio o le condizioni dell’amministrazione, si procederà all’affidamento ad altro soggetto scelto tra quelli dell’elenco.

La mancata accettazione del servizio comporta la sospensione di eventuali altri incarichi per l’anno scolastico.

Il soggetto affidatario del servizio prima dell’espletamento dello stesso dovrà sottoscrivere apposito  disciplinare predisposto dall’Ufficio di Piano.

La mancata sottoscrizione del disciplinare comporta la nullità delle procedure di individuazione  senza nessun onere ed obbligo da parte dei Comuni richiedenti, né l’attribuzione di alcun diritto al professionista.

 

Articolo 9

Validità delle short list

 

L’Ufficio di Piano si riserva la facoltà di affidare servizi a soggetti non iscritti nella suddetta short list e/o adottare modalità di affidamento diverse dall’attingere a detta short list nel caso di specifici progetti di servizio, per il rispetto di accordi e/o prescrizioni di altri enti, per consentire la continuità di incarichi, per eventuali incompatibilità, per carenza di adeguate professionalità all’interno della short list e in ogni altro caso debitamente motivato e nel rispetto delle norme vigenti.

La short list ha carattere aperto, e pertanto dopo la prima pubblicazione sarà possibile iscriversi

presentando la domanda, sulla base del possesso dei requisiti e secondo le modalità previste dall’Art. 7 del presente avviso pubblico.

Le domande d’iscrizione di cui al precedente Art. 7 presentante successivamente alla scadenza saranno esaminate, con le modalità finora descritte, di regola con cadenza annuale ovvero con cadenze più ravvicinate in funzione delle specifiche esigenze del servizio  di assistenza agli alunni disabili e del numero di domande presentate. In ogni caso, all’esito delle valutazioni, eventuali aggiornamenti, saranno pubblicati  sul sito del Comune di Pontecagnano Faiano (www.comune.pontecagnanofaiano.sa.itlink “bandi di gara”.

La short list redatta nell’ordine di acquisizione della domanda di iscrizione al Protocollo Generale del Comune di Pontecagnano Faiano, sarà oggetto di approvazione da parte della coordinatrice del Piano Zona e pubblicata all’albo pretorio.

La short list sarà utilizzata dall’Ufficio di Piano a scorrimento e a rotazione, per progetti e profili professionali del Piano Sociale di Zona dell’Ambito S4; un nuovo incarico potrà essere assegnato a ciascuno dei soggetti iscritti soltanto dopo il completo esaurimento della short list.

 

Articolo 10

Condizioni contrattuali

L’incarico è conferito ai sensi dell’art.125, comma 11 del D.Lgs.163/2006 e s.m.i.

Il compenso previsto è di € 21,17 (per figure in possesso della laurea e/o specializzazione) e di € 19,00 (diploma o qualifica professionale come da art.3) per ogni ora di prestazione resa ed è omnicomprensivo di qualsiasi onere, Iva inclusa se dovuta . Il servizio si svolgerà ordinariamente in coincidenza con le attività scolastiche, per 6 giorni settimanali o comunque rispetto agli orari della programmazione scolastica, a seconda della progettualità da garantire.

Il professionista avrà l’obbligo di provvedere alla copertura assicurativa per responsabilità civile verso terzi, nonché polizza assicurativa per eventuali infortuni e malattie.

 

Articolo 11

Risultati attesi

·        Maggiore consapevolezza dei docenti e genitori delle risorse e dei limiti dei loro bambini;

·        Miglioramento dell’apprendimento e maggiore inclusione sociale;

·        Miglioramento delle potenzialità espressive e relazionali;

·        Aumento dell’autostima e della consapevolezza del sé e dell’altro;

·        Miglioramento della sinergia con la rete territoriale;

·        Miglioramento dei rapporti con gli adulti di riferimento (genitori, insegnanti, gruppo di classe, ecc.).

 

Articolo 12

Tutela della Privacy

Si informa che:

-il trattamento dei dati personali dei soggetti richiedenti è finalizzato unicamente alla stesura della short list di figure professionali a cui attingere per l’eventuale affidamento di incarichi per prestazioni socioeducative di integrazione scolastica in favore di alunni diversamente abili frequentanti le scuole d’infanzia e dell’obbligo, per gli istituti di istruzione secondaria superiore e/o per servizi analoghi del Piano sociale di Zona Ambito Territoriale S4 - Comune capofila Pontecagnano Faiano e per l’eventuale affidamento del servizio;

-il trattamento sarà effettuato dal personale dell’Ufficio di Piano;

-i dati potranno essere comunicati o portati a conoscenza dei responsabili dei servizi sociali dei comuni dell’Ambito S4;

-all’interessato sono riconosciuti i diritti di cui all’art.7 della legge 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

-il responsabile del trattamento dei dati è la Coordinatrice Dr.ssa Daniela Sibilio. Il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Pontecagnano Faiano, ente capofila del Piano di Zona Ambito S4.

 

Articolo 13

Altre informazioni

Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Pontecagnano Faiano e sui siti istituzionali di tutti i Comuni aderenti all’Ambito S4 nonché sul sito della Provincia di Salerno e sul sito del Comune di Pontecagnano Faiano al link “bandi di gara”.

Il modello di domanda può essere scaricato dal sito istituzionale del Comune di Pontecagnano Faiano (www.comune.pontecagnanofaiano.sa.it) e da tutti i siti dei Comuni dell’Ambito S4.

 

Per ogni informazione e richiesta di chiarimenti gli interessati potranno contattare i numeri telefonici 089 386398-386386-386383 , fax 089 849935;

e-mail: servizisociali@comune.pontecagnanofaiano.sa.it

 

Pontecagnano Faiano, lì 21/08/2014

                                                                                                            LA COORDINATRICE

                                                                                                            Dr.ssa Daniela Sibilio

 

Allegato A – modello di domanda

1