COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO

PROVINCIA DI SALERNO

 

SETTORE PATRIMONIO – DEMANIO – AMBIENTE E IGIENE URBANA

C.A.P. 84098 – Via M. Alfani – tel. 089 386311 – fax 089 849935 – p.iva 00223940651 e-mail:servizitecnologici@comune.pontecagnanofaiano.sa.it

 pec: protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it

 

 

AVVISO ESPLORATIVO DI INDAGINE DI MERCATO (03/2019)

finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare all’eventuale procedura negoziata ai sensi dell’art. 63, co. 2, lett. c) del Codice, per l'affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani ed assimilati del Comune di Pontecagnano Faiano.

 

1 - Oggetto della manifestazione di interesse

Con il presente avviso il Comune di Pontecagnano Faiano – Settore Patrimonio Demanio Ambiente e Igiene Urbana – intende espletare un’indagine di mercato al fine di acquisire manifestazioni di interesse da parte di operatori economici, in possesso dei requisiti di seguito indicati, a cui potrà essere formulata espressa richiesta di offerta per il servizio in oggetto, nel caso si verificasse la cessazione del servizio da parte del Consorzio di Bacino SA2.

L'oggetto dell'indagine è il servizio di spazzamento, raccolta differenziata e non differenziati con il sistema porta a porta e trasporto dei rifiuti urbani ed assimilati  del Comune di Pontecagnano Faiano.

Il presente avviso è da intendersi come mero procedimento preselettivo che non comporta né diritti di prelazione o preferenza, né impegni o vincoli di qualsiasi natura.

Il presente avviso:

-          È da intendersi finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse da parte degli operatori economici potenzialmente interessati a partecipare a una successiva procedura per l’affidamento del servizio in oggetto;

-          Non costituisce proposta contrattuale e non è in alcun modo vincolante per la Stazione Appaltante, che sarà libera di seguire anche altre procedure;

-          Ha il solo scopo di comunicare al Comune di Pontecagnano Faiano la disponibilità di operatori sul mercato. Resta stabilito sin da ora che la presentazione della candidatura non genera alcun diritto o automatismo di partecipazione ad altre procedure di affidamento sia negoziale sia pubblico. L’Amministrazione si riserva in ogni momento di revocare per ragioni di sua esclusiva competenza il presente avviso o di non dar corso alla procedura di affidamento, senza che i soggetti interessati possano vantare rimborsi o compensi per la compilazione della manifestazione di interesse o di atti a essa inerenti.

Il Comune si riserva di sospendere, revocare o annullare la procedura selettiva di cui al presente avviso esplorativo e non dar seguito ad alcuna procedura, senza che possa essere avanzata alcuna pretesa da parte degli operatori economici interessati.

Resta inteso che la manifestazione d'interesse non costituisce prova del possesso dei requisiti generali e speciali richiesti per l'affidamento del servizio che, invece, dovrà essere dichiarato dall’interessato ed accertato dalla Stazione Appaltante in occasione dell’eventuale successiva procedura negoziata.

Si precisa che l'operatore economico dovrà allegare alla manifestazione di interesse dichiarazione di impegno ad assorbire nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze del Consorzio di Bacino SA2 cantiere di Pontecagnano Faiano (39 addetti), come previsto dall'articolo 50 del D.lgs 50/2016 e s.m.i., e dagli articoli 42 e 43 della Legge Regionale n.14/2016 e s.m.i., garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D.lgs 81/2015 e s.m.i..

 

2 – Normativa

·                    Decreto legislativo n. 152/2016 come aggiornato dal D.lgs 205/2010 e s.m.i.;

·                    Decreto legislativo n. 50/2016 e s.m.i.;

·                    Legge regionale n. 14/2016 e s.m.i..

 

3 – Stazione appaltante

Comune di Pontecagnano Faiano – 84098 (SA) –  via M. Alfani, 50 - P.I. 00223940651;

Settore Patrimonio – Demanio – Ambiente e Igiene Urbana via M. Alfani, 60;

Centralino 089 386 311 – Fax n. 089 849 935;

Profilo del committente: www.comune.pontecagnanofaiano.sa.it;

Indirizzo PEC.: protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it;

Responsabile del procedimento: geom. Antonio Vernieri;

Le comunicazioni e gli scambi di informazioni con gli operatori economici si svolgono attraverso Posta Elettronica Certificata (PEC) (art. 76, c. 6, del Codice).

 

4 – Procedura di gara e criterio di aggiudicazione

L'affidamento del servizio avverrà ai sensi dell'art. 63, comma 2 lettera c) del D.Lgs n. 50/2016 e s.m.i. (procedura negoziata senza previa consultazione di un bando di gara), con aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell'art. 95 del D.Lgs n.50/2016 e s.m.i., in base ad elementi e modalità che saranno indicati nei documenti di gara e di seguito sintetizzati:

-          Offerta tecnica: punti massimi 70

-          Offerta economica: punti massimi 30

 

5 – Subappalto

Si precisa che per il servizio oggetto del presente avviso saranno autorizzati esclusivamente subappalti nei termini previsti dall'art. 105 del D.Lgs n. 50/2016 e s.m.i..

 

6 – Prestazioni oggetto dell'appalto

L'affidamento ha per oggetto:

·       la raccolta dei rifiuti urbani differenziati e non differenziati con il sistema porta a porta su tutto il territorio comunale;

·       trasporto e conferimento dei rifiuti presso impianti autorizzati di messa in riserva e/o recupero,  smaltimento finale e/o di deposito preliminare (gli oneri di conferimento restano a carico del Comune);

·       spazzamento manuale e/o meccanizzato delle zone del territorio individuate ricadenti nel perimetro del centro edificato.

 

7 – Durata dell’appalto, opzioni e rinnovi

durata

Per il presente contratto è prevista una durata di 6 mesi. (Durata stimata per l’espletamento della procedura aperta relativa al servizio di spazzamento, raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti urbani e assimilati e servizi complementari, in corso di definizione).

L'impresa aggiudicataria, dovrà garantire la propria disponibilità ad iniziare il servizio anche in pendenza della sottoscrizione del contratto.

Opzioni e rinnovi

La stazione appaltante si riserva la facoltà di rinnovare il contratto, alle medesime condizioni, per una durata non superiore a 4 mesi, per un importo di € 849.860,05 al netto di I.V.A.. La stazione appaltante esercita tale facoltà comunicandola all’appaltatore mediante posta elettronica certificata almeno 10 giorni prima della scadenza del contratto originario.

 

8 – Valore dell'iniziativa

L’importo a base d’asta del servizio, soggetto a ribasso, è di € 1.274.790,07 di cui € 12.621,68 quali oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, oltre I.V.A..

Il costo della mano d’opera è stimato in € 848.852,81.

Da un esame della fattispecie del servizio oggetto del presente avviso, si conclude che non sussiste la necessità di redigere il DUVRI e, pertanto, l’importo degli oneri per la sicurezza derivante da interferenze è pari a zero.

Ai fini dell’art. 35, comma 4 del Codice, il valore massimo stimato dell’appalto (compresa l’opzione di cui all’articolo 7), è pari ad € 2.124.650,12 oltre I.V.A..

 

9 – Soggetti ammessi

Possono partecipare gli operatori economici elencati all'art. 45 del D.Lgs 50/2016 e s.m.i. che siano in possesso di tutti i requisiti necessari di seguito indicati e che abbiano reso la dichiarazione di impegno ad assorbire nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze del Consorzio di Bacino SA2 cantiere di Pontecagnano Faiano (39 addetti), come previsto dall'articolo 50 del D.lgs 50/2016 e s.m.i., e dagli articoli 42 e 43 della Legge Regionale n. 14/2016 e s.m.i., garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D.lgs 81/2015 e s.m.i..

Non sarà ammessa la partecipazione alla presente procedura di concorrenti per i quali sussistano i motivi di esclusione di cui all’art. 80 del Codice.

Non è ammessa inoltre, la partecipazione alla presente procedura di operatori economici riuniti in forme diverse da quelle previste dall’art. 48 del Codice.

Gli operatori economici devono dichiarare di accettare tutte le clausole contenute nel protocollo di legalità sottoscritto tra il Comune di Pontecagnano Faiano e la Prefettura di Salerno in data 18/02/2011.

 

10 – Requisiti di partecipazione

Gli operatori economici, per poter accedere all'indagine devono possedere i seguenti requisiti generali, di idoneità, di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica e professionale:

a)  Requisiti generali:

1.      Sono esclusi dalla gara gli operatori economici per i quali sussistono cause di esclusione di cui all’art. 80 del Codice;

2.      Sono comunque esclusi gli operatori economici che abbiano affidato incarichi in violazione dell’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. del 2001 n. 165;

3.      Gli operatori economici devono possedere, pena l’esclusione dalla gara, l’iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list) istituito presso la Prefettura della provincia in cui l’operatore economico ha la propria sede oppure devono aver presentato domanda di iscrizione al predetto elenco Pag. 13 a 47 (cfr. Circolare Ministero dell’Interno prot. 25954 del 23 marzo 2016 e DPCM 18 aprile 2013 come aggiornato dal DPCM 24 novembre 2016);

4.      La mancata accettazione delle clausole contenute nel protocollo di legalità/patto di integrità costituisce causa di esclusione dalla gara, ai sensi dell’art. 1, comma 17 della l. 190/2012;

b)  Requisiti di idoneità:

1.      Iscrizione alla Camera di Commercio per l’attività oggetto del presente avviso o in un registro professionale dello Stato di residenza;

2.      Iscrizione all'Albo Nazionale Gestori Ambientali, almeno per le seguenti categorie e classi  di cui al D.M. n. 120/2014:

- Categoria 1 (raccolta e trasporto di rifiuti urbani) classe d (inferiore a 50.000 abitanti e superiore o uguale a 20.000 abitanti) o classe superiore. In tale iscrizione devono essere incluse tutte le sottocategorie d'iscrizione alla categoria n. 1 (nello specifico l'iscrizione deve prevedere tutte le sottocategorie R.U., lo spazzamento meccanico e la gestione dei centri di raccolta, tutte per la classe d); in più l'iscrizione deve prevedere la raccolta ed il trasporto di rifiuti urbani pericolosi. Per i rifiuti urbani pericolosi la classe d'iscrizione richiesta è la f) o superiore;

- Categoria 4  (raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi) classe f) o superiore;

            - Categoria 5 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi) classe f) o superiore;

            - Categoria 8 (intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi) classe f) o superiore;

c)  Requisiti di capacità economica e finanziaria:

1.      Fatturato globale medio annuo riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili non inferiore ad € 2.500.000,00 IVA esclusa (cfr. allegato XVII al Codice); tale requisito è richiesto al fine di selezionare un operatore affidabile data la rilevanza e la delicatezza del servizio;

2.      Fatturato specifico minimo annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito a ciascuno degli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili di € 1.875.000,00 IVA esclusa.

       Il settore di attività è raccolta e trasporto dei rifiuti urbani e assimilati.

Tali requisito è richiesto al fine di selezionare un operatore affidabile e con esperienza nel settore oggetto della gara, data la rilevanza e la delicatezza del servizio.

d)  Requisiti di capacità tecnica e professionale:

1.      Esecuzione negli ultimi tre anni dei seguenti servizi analoghi: Il concorrente deve aver eseguito nell’ultimo triennio servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto (servizi di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani ed assimilati con il sistema porta a porta), di importo complessivo minimo pari a € 1.250.000,00 IVA esclusa;

2.      Possesso di una valutazione di conformità del proprio sistema di gestione della qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2015 nel settore IAF 39 o IAF 35, idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: Erogazione di servizi di raccolta e trasporto rifiuti.

3.      Possesso di valutazione di conformità delle proprie misure di gestione ambientale alla norma EMAS o UNI EN ISO 14001:2015 nel settore IAF 39 o IAF 35, idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: Erogazione di servizi di raccolta e trasporto rifiuti.

e)   Indicazioni per i raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari, aggregazioni di imprese di rete, GEIE

N.B.: nei raggruppamenti temporanei, la mandataria deve, in ogni caso, possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria ai  sensi dell’art. 83, comma 8 del Codice.

La mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese di tipo verticale, ai sensi dell’art. 48, comma 2 del Codice, esegue le prestazioni indicate come principali, anche in termini economici, le mandanti quelle indicate come secondarie.

I soggetti di cui all’art. 45 comma 2, lett. d), e), f) e g) del Codice devono possedere i requisiti di partecipazione nei termini di seguito indicati.

Alle aggregazioni di imprese aderenti al contratto di rete, ai consorzi ordinari ed ai GEIE si applica la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei di imprese, in quanto compatibile. Nei consorzi ordinari la consorziata che assume la quota maggiore di attività esecutive riveste il ruolo di capofila che deve essere assimilata alla mandataria.

Nel caso in cui la mandante/mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese sia una sub-associazione, nelle forme di un RTI costituito oppure di un’aggregazione di imprese di rete, i relativi requisiti di partecipazione sono soddisfatti secondo le medesime modalità indicate per i raggruppamenti.

- Il requisito relativo all’iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato di cui al punto b) 1. deve essere posseduto da:

a.    ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE;

b.   ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e dalla rete medesima nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica.

- Il requisito relativo all’iscrizione all’albo nazionale dei gestori ambientali di cui al punto b) 2. deve essere posseduto, per la Categoria 1 classe d o superiore, dal Capogruppo mandatario/consorziato;

- Il requisito relativo al fatturato globale di cui al punto c) 1. deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo nel complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria.

- Il requisito relativo al fatturato specifico di cui al punto c) 2. deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo orizzontale nel complesso; detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria.

Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo verticale il fatturato specifico richiesto nella prestazione principale dovrà essere dimostrato esclusivamente dalla mandataria; il fatturato specifico eventualmente richiesto anche per le prestazioni secondarie dovrà essere dimostrato dalle mandanti esecutrici o da quest’ultime unitamente alla mandataria. Nel raggruppamento misto si applica la regola del raggruppamento verticale e per le singole prestazioni (principale e secondaria) che sono eseguite in raggruppamento di tipo orizzontale si applica la regola prevista per quest’ultimo.

- Il requisito relativo alle capacita tecnica e professionale di cui al punto d) 1. nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria. Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo verticale il requisito deve essere posseduto dalla mandataria.

[Nel raggruppamento verticale ciascun componente deve possedere il requisito in relazione alle prestazioni che intende eseguire. Ciascuna associata/consorziata deve possedere il requisito nella misura minima del 10%. ]

-          I requisiti relativi alle capacita tecnica e professionale di cui al punto d) 2. e punto d) 3. devono essere soddisfatti da ciascuna delle imprese raggruppate.

f)   Indicazioni per i consorzi di cooperative e di imprese artigiane e i consorzi stabili.

I soggetti di cui all’art. art. 45 comma 2, lett. b) e c) del Codice devono possedere i requisiti di partecipazione nei termini di seguito indicati.

I requisiti relativi all’idoneità devono essere posseduti dal consorzio e dalle imprese consorziate indicate come esecutrici.

I requisiti di capacità economica e finanziaria, tecnica e professionale, ai sensi dell’art. 47 del Codice, devono essere posseduti:

a. per i consorzi di cui all’art. 45, comma 2 lett. b) del Codice, direttamente dal consorzio medesimo, salvo che quelli relativi alla disponibilità delle attrezzature e dei mezzi d’opera nonché all’organico medio annuo che sono computati in capo al consorzio ancorché posseduti dalle singole imprese consorziate;

b. per i consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lett. c) del Codice, dal consorzio, che può spendere, oltre ai propri requisiti, anche quelli delle consorziate esecutrici e, mediante avvalimento, quelli delle consorziate non esecutrici, i quali vengono computati cumulativamente in capo al consorzio.

 

11 – Avvalimento

Si applica a tal fine la disciplina prevista dall'art. 89 del D.lgs. 50/2016 e s.m.i..

A norma dell'art. 89, comma 10, del D.lgs 50/2016 l'avvalimento “non è ammesso per soddisfare il requisito dell'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali di cui all'articolo 212 del D.lgs 3 aprile 2006, n. 152”;

Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale [ad esempio: iscrizione alla CCIAA oppure a specifici Albi].

 

12. Norme finalizzate alla prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore dei contratti pubblici

L’operatore economico si obbliga, fin dalla presentazione dell'istanza di partecipazione, a pena di esclusione, a rispettare e far rispettare tutte le clausole di cui al Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 18/02/2011 tra la Prefettura di Salerno – U.T.G. e il Comune di Pontecagnano Faiano ed in particolare le seguenti clausole:

   - Clausola di legalità n. 1

L’Appaltatore dichiara di non essere in situazione di controllo o di collegamento con altre imprese (formale e/o sostanziale) di cui abbia notizia che hanno concorso alla gara e che non si è accordata e non si accorderà con altri partecipanti alla gara.

   - Clausola di legalità n. 2

Sono considerati quali sospetti casi di anomalia e, quindi, soggetti a verifica, le seguenti circostanze sintomatiche, riportate a titolo esemplificativo, che ricorrano insieme o da sole:

a) utilizzazione delle medesime utenze fax e/o telefoniche o dei medesimi locali da parte delle imprese partecipanti;

b) utilizzazione anche in parte dello stesso personale;

c) rapporto di coniugio o vincoli di parentela tra coloro che ricoprono cariche sociali o direttive nelle imprese partecipanti;

d) coincidenza della residenza e del domicilio delle imprese partecipanti;

e) intrecci negli assetti societari di partecipanti alla gara.

   - Clausola di legalità n. 3

Ai fini delle verifiche antimafia l’impresa aggiudicataria si impegna a comunicare alla Stazione Appaltante i dati relativi alle società e alle imprese, anche con riferimento ai loro assetti societari, chiamati a realizzare l’intervento, compresi i nominativi dei soggetti ai quali vengono affidate le seguenti forniture e servizi “sensibili”:

- trasporto di materiali a discarica;

- smaltimento rifiuti;

- fornitura e/o trasporto terra;

- acquisizioni, dirette o indirette, di materiale da cava per inerti e di materiale da cave di prestito per movimento terra;

- fornitura e/o trasporto di calcestruzzo;

- fornitura e/o trasporto di bitume;

- noli a freddo di macchinari;

- fornitura con posa in opera e noli a caldo qualora non debbano essere assimilati a subappalto ai sensi dell’articolo 118, comma 11, D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i.;

- servizio di autotrasporto;

- guardiania di cantiere.

   - Clausola di legalità n. 4

In applicazione delle presenti clausole, è prevista la risoluzione del vincolo contrattuale da attivare a seguito dell’esito interdittivo delle informative antimafia espletate dalle Prefetture/U.T.G..

   - Clausola di legalità n. 5

L’impresa aggiudicataria è obbligata a riferire tempestivamente alla Stazione Appaltante ogni illecita richiesta di denaro, prestazione o altra utilità, ovvero offerta di protezione, che venga avanzata nel corso dell’esecuzione dei lavori nei confronti di un proprio rappresentante, agente o dipendente.

Analogo obbligo verrà assunto dalle imprese subappaltatrici e da ogni altro soggetto che intervenga a qualunque titolo nella realizzazione dell’intervento.

Tale obbligo non è in ogni caso sostitutivo dell’obbligo di denuncia all’Autorità giudiziaria dei fatti attraverso i quali sia stata posta in essere la pressione estorsiva e ogni altra forma di illecita interferenza.

- Le presenti clausole fanno parte integrante del contratto.

L’Appaltatore si obbliga, altresì, a segnalare ogni fatto tendente ad alterare la corretta e legale esecuzione delle prestazioni, come elemento essenziale del contratto.

 

13 – Pubblicità

Il presente avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Pontecagnano Faiano www.comune.pontecagnanofaiano.sa.it alla sezione Bandi di Gara/Avvisi di Gare e all’albo pretorio on-line nonché sul sito del MIT www.serviziocontrattipubblici.it.

 

14 – Manifestazione di interesse

Gli operatori economici interessati dichiarano il possesso dei requisiti previsti ai paragrafi precedenti e comunicano il loro interesse a partecipare alla eventuale successiva procedura negoziata, compilando ed inviando l'allegato Modello A, corredato da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore, esclusivamente tramite PEC all'indirizzo protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it

 

L'oggetto del messaggio PEC dovrà recare la dicitura:

 

“Riscontro all’avviso esplorativo di indagine di mercato finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare all’eventuale procedura negoziata ai sensi dell’art. 63, comma 2, lettera c) del Codice, per l'affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani ed assimilati del Comune di Pontecagnano Faiano”.

 

La manifestazione di interesse dovrà pervenire all'Amministrazione procedente entro e non oltre il giorno 26/02/2019.

 

Farà fede d'arrivo la ricezione del messaggio PEC. Rimane a carico del mittente il rischio del recapito intempestivo della manifestazione di interesse.

 

15 - Criterio di selezione degli operatori

Tra i soggetti che invieranno la manifestazione di interesse si procederà all’individuazione tramite i seguenti criteri:

-          qualora il numero sia inferiore a cinque si procederà ad integrarlo con operatori selezionati dall’Albo Gestori Ambientali – Regione Campania, in possesso dei requisiti di idoneità previsti dal presente avviso, tramite sorteggio;

-          qualora il numero delle candidature sia superiore a cinque saranno pubblicamente sorteggiati cinque concorrenti.

 

16 – Finanziamento

L'appalto è finanziato con fondi propri del bilancio comunale.

 

17 – Pagamenti

Il pagamento avverrà mensilmente.

 

18 – Trattamento dei dati personali

Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" (nel seguito anche "Codice privacy") ed ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (nel seguito anche "Regolamento UE"), la stazione appaltante fornisce le seguenti informazioni sul trattamento dei dati personali.

Finalità del trattamento

In relazione alle attività svolte nell’ambito della presente procedura, si segnala che:

- i dati forniti dai concorrenti vengono acquisiti per verificare la sussistenza dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara e, in particolare, delle capacita amministrative e tecnico-economiche di tali soggetti, richiesti per legge ai fini della partecipazione alla gara, nonché per l'aggiudicazione, in adempimento di precisi obblighi di legge derivanti dalla normativa in materia di appalti e contrattualistica pubblica;

- i dati forniti dal concorrente aggiudicatario vengono acquisiti ai fini della redazione e della stipula del Contratto, per l'adempimento degli obblighi legali ad esso connessi, oltre che per la gestione ed esecuzione economica ed amministrativa del contratto stesso.

Tutti i dati acquisiti dalla Committente potranno essere trattati anche per fini di studio e statistici.

Natura del conferimento

Il Concorrente è tenuto a fornire i dati alla Stazione Appaltante/Amministrazione, in ragione degli obblighi legali derivanti dalla normativa in materia di appalti e contrattualistica pubblica. Il rifiuto di fornire i dati richiesti potrebbe determinare, a seconda dei casi, l'impossibilita di ammettere il concorrente alla partecipazione alla gara o la sua esclusione da questa o la decadenza dall'aggiudicazione, nonché l'impossibilita di stipulare il contratto.

Dati sensibili e giudiziari

Di norma i dati forniti dai concorrenti e dall'aggiudicatario non rientrano tra i dati classificabili come "sensibili", ai sensi dell'articolo 4, comma 1, lettera d) del Codice privacy, ne nelle "categorie particolari di dati personali" di cui all'art. 9 Regolamento UE. I dati "giudiziari" di cui all'articolo 4, comma 1, lettera e) del Codice privacy e i "dati personali relativi a condanne penali e reati" di cui all'art. 10 Regolamento UE sono trattati esclusivamente per valutare il possesso dei requisiti e delle qualità previsti dalla vigente normativa applicabile.

Modalità del trattamento dei dati

Il trattamento dei dati verrà effettuato in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza necessarie e potrà essere attuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici idonei a trattare i dati nel rispetto delle misure di sicurezza previste dal Codice privacy e richieste dal Regolamento UE.

Ambito di comunicazione e di diffusione dei dati

I dati potranno essere:

- trattati dal personale della stazione appaltante che cura il procedimento di gara o da quello in forza ad altri uffici della Stazione Appaltante/Amministrazione che svolgono attività ad esso attinente o attività per fini di studio e statistici;

- comunicati a collaboratori autonomi, professionisti, consulenti, che prestino attività di consulenza od assistenza alla Stazione Appaltante/Amministrazione in ordine al procedimento di gara, anche per l'eventuale tutela in giudizio, o per studi di settore o fini statistici;

- comunicati ad eventuali soggetti esterni, facenti parte delle Commissioni giudicatrici e di collaudo che verranno di volta in volta costituite;

- comunicati ad altri concorrenti che facciano richiesta di accesso ai documenti di gara nei limiti consentiti ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241;

- comunicati all'Autorità Nazionale Anticorruzione, in osservanza a quanto previsto dalla Determinazione AVCP n. 1 del 10/01/2008.

Il nominativo del concorrente aggiudicatario della gara ed il prezzo di aggiudicazione dell'appalto, le informazioni e i dati inerenti la partecipazione del Concorrente all'iniziativa di gara, nei limiti e in applicazione dei principi e delle disposizioni in materia di dati pubblici e riutilizzo delle informazioni del settore pubblico (D. Lgs. 36/2006 e artt. 52 e 68, comma 3, del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.), potranno essere utilizzati dalla Stazione Appaltante/Amministrazione, anche in forma aggregata, per essere messi a disposizione di altre pubbliche amministrazioni, persone fisiche e giuridiche, anche come dati di tipo aperto. Oltre a quanto sopra, in adempimento agli obblighi di legge che impongono la trasparenza amministrativa (art. 1, comma 16, lett. b, e comma 32 L. 190/2012; art. 35 D. Lgs. n. 33/2012; nonché art. 29 D. Lgs. n. 50/2016), il concorrente/contraente prende atto ed acconsente a che i dati e la documentazione che la legge impone di pubblicare, siano pubblicati e diffusi, ricorrendone le condizioni, tramite il sito internet (profilo del committente) della Stazione Appaltante/Amministrazione, sezione "Amministrazione Trasparente".

In adempimento di obblighi di legge, i dati potrebbero essere trasferiti ad un'organizzazione internazionale.

Periodo di conservazione dei dati

Il periodo di conservazione dei dati e di 10 anni dall'aggiudicazione per la stazione appaltante e dalla conclusione dell'esecuzione del contratto per la Committente. Inoltre, i dati potranno essere conservati, anche in forma aggregata, per fini di studio o statistici nel rispetto degli artt. 89 del Regolamento UE e 110 bis del Codice Privacy.

Processo decisionale automatizzato

Non è presente alcun processo decisionale automatizzato.

Diritti dell'interessato

Per "interessato" si intende qualsiasi persona fisica i cui dati sono trasferiti dal concorrente alla stazione appaltante.

All'interessato vengono riconosciuti i diritti di cui all'articolo 7 del Codice privacy e di cui agli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE. In particolare, l'interessato ha il diritto di ottenere, in qualunque momento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e l'accesso ai propri dati personali per conoscere: la finalità del trattamento, la categoria di dati trattati, i destinatari o le categorie di destinatari cui i dati sono o saranno comunicati, il periodo di conservazione degli stessi o i criteri utilizzati per determinare tale periodo. Può richiedere, inoltre, la rettifica e, ove possibile, la cancellazione o, ancora, la limitazione del trattamento e, infine, può opporsi, per motivi legittimi, al loro trattamento.

In generale, non è applicabile la portabilità dei dati di cui all'art. 20 del Regolamento UE.

Se in caso di esercizio del diritto di accesso e dei diritti connessi previsti dall'art. 7 del Codice privacy o dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE, la risposta all'istanza non perviene nei tempi indicati o non e soddisfacente, l'interessato potrà far valere i propri diritti innanzi all'autorità giudiziaria o rivolgendosi al Garante per la protezione dei dati personali mediante apposito reclamo.

Titolare del trattamento

Il titolare del trattamento è il Comune di Pontecagnano Faiano, con sede in Pontecagnano Faiano (SA)  alla via Alfani.

Per l’esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del Codice privacy e di cui agli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE e per chiedere l’elenco aggiornato dei Responsabili del trattamento è possibile  inviare specifica richiesta all’indirizzo pec della Stazione Appaltante/Amministrazione.

Consenso al trattamento dei dati personali

Acquisite le sopra riportate informazioni, con la presentazione della richiesta di partecipazione, dell'offerta e/o la sottoscrizione del Contratto, il legale rappresentante pro tempore del concorrente/aggiudicatario prende atto ed acconsente espressamente al trattamento dei dati personali come sopra definito.

Il concorrente si impegna ad adempiere agli obblighi di informativa e di consenso, ove necessario, nei confronti delle persone fisiche (interessati) di cui sono forniti dati personali nell'ambito della procedura di affidamento, per quanto concerne il trattamento dei loro Dati personali da parte della Stazione Appaltante/Amministrazione per le finalità sopra descritte.

 

19 – Norme di rinvio

Per tutto quanto non previsto dal presente avviso, si rinvia alle disposizioni normative, legislative e regolamentari vigenti in materia, nonché, per quanto applicabili, alle norme del Codice Civile.

 

20 – Disposizione finali

Per ulteriori informazioni sul presente avviso gli interessati possono rivolgersi al Responsabile del Settore Patrimonio - Demanio – Ambiente e Igiene Urbana presso il Comune di Pontecagnano Faiano (SA) - tel. 089 386 311, PEC: protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it - fax 089 849 935. Eventuali chiarimenti saranno pubblicati in forma anonima sul sito internet dell’Ente alla sezione Bandi di Gara/Avvisi di Gare.

 

Pontecagnano Faiano lì, 11/02/2019

 

            Il Responsabile del Settore

   Patrimonio - Demanio - Ambiente e Igiene Urbana

              geom. Antonio Vernieri

 

Allegati:

-          Modello A – Manifestazione di interesse;

-          Protocollo legalità;

-          Determinazione n. 140 del 9/02/2019;

-          Avviso (in formato pdf).

1