Comune di Pontecagnano FaiAno

Provincia di Salerno

 

Settore

Pubblica istruzione Sport Politiche Giovanili

Via Alfani - 84098 - Pontecagnano Faiano - Tel. 089 386 311 - Fax 089 849 935 –

E-mail coppola@comune.pontecagnanofaiano.sa.it

protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it

AGGIORNAMENTO elenco

di Professionisti (Short-List) per l’affidamento di incarichi professionali O DI SUPPORTO PER IL Controllo e vigilanza servizio refezione scolastica PER IMPORTO inferiore alla soglia di € 40.000,00 .

 

AVVISO PUBBLICO

 

Il Responsabile del Settore

In esecuzione della determina n° 708 del 07/06/2019 questo Comune intende procedere all’aggiornamento dell’elenco di professionisti (short-list) per l’affidamento di incarichi professionali o di supporto per il controllo e vigilanza servizio refezione scolastica per importo inferiore alla soglia di € 40.000,00,  ai sensi del comma 2 lett. a) dell’art. 36 del D.lgs. n° 50/2016 e ss.mm.ii.,

Premesso:

·                     Che con determina n. 704 del 22/08/2014 questo Ente ha inteso procedere alla istituzione di un elenco di professionisti di per l’affidamento degli incarichi professionali o di supporto, inerenti  l’esecuzione dei controlli in materia di sicurezza alimentare (secondo il metodo HACCP) ed altre funzioni di controllo e vigilanza (elenco approvato con successiva determina n. 784 del 25/09/2014);

·                     Che questo Ente non è in alcun modo vincolato a procedere agli affidamenti che sono solo programmati e non definiti;

·                     Che con il presente avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, paraconcorsuale, di gara d’appalto o di  trattativa privata; non sono previste graduatorie, attribuzione di punteggi o altre classificazioni di merito, nemmeno con riferimento all’ampiezza, frequenza e numero degli incarichi già svolti e all’esperienza maturata, ma semplicemente l’individuazione di soggetti ai quali affidare  incarichi professionali o di supporto ai sensi dell’art. 36 del D.lgs. 50/2016 e smi;

·                     Che l’inserimento nell’elenco non comporta l’assunzione di alcun obbligo specifico da parte di questo Ente, né l’attribuzione di alcun diritto al professionista ivi inserito, in Ordine all’eventuale conferimento;

·                     Che il fine della semplificazione e della celerità dell’azione amministrativa dovrà comunque salvaguardare i principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza nell’affidamento dei suddetti incarichi;

·                     Che la presente procedura è posta in essere a seguito di idonea ricognizione interna del personale di ruolo dell’Ente dalla quale è emersa l’assenza, anche all’interno dello scrivente Settore, di unità in  possesso dei requisiti appresso specificati che, pertanto, è necessario reperire all’esterno;

·                     Che il rapporto di collaborazione esterna verrà formalizzato con la stipulazione di un disciplinare – inteso quale atto contrattuale – in cui verranno predeterminati i contenuti e i parametri utili per l’esecuzione della prestazione con  specificazione degli obblighi per il soggetto eventualmente incaricato;

·                     Che l’oggetto della prestazione corrisponde a competenze attribuite dall’ordinamento alla Amministrazione Comunale in materia di Servizi Scolastici, nonché ad obiettivi specifici e determinati coerenti con le esigenze di funzionalità dell’attività amministrativa;

·                     Che il disciplinare conterrà, inoltre, la durata, il luogo ed il compenso della collaborazione;

 

Tutto ciò premesso:

Art. 1 Soggetti ammessi

La domanda di cui al presente avviso può essere presentata solo ed esclusivamente da soggetti in possesso di Laurea in Ingegneria delle Tecnologie industriali ad indirizzo Chimico Alimentare (conseguita a seguito di corso di studi quinquennale) con iscrizione al relativo Albo Professionale.

E’ garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’inserimento nell’elenco (Short-list) e per l’accesso all’incarico di cui al presente avviso.

Art. 2 Esperienze richieste

I candidati devono essere in possesso di specifiche competenze ed esperienze riconducibili a:

a) Conoscenza approfondita e comprovata esperienza in materia di sicurezza alimentare;

b) Esperienza nelle procedure di autocontrollo (metodo Haccp ai sensi del Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193 e smi e connessa normativa europea in materia);

c) Conoscenza ed esperienza con riguardo alle procedure tecnico-amministrative relative ai contratti pubblici ed alla loro esecuzione;

d) Esperienza nel supporto, affiancamento ed assistenza tecnica ad una Pubblica Amministrazione con riferimento alle funzioni di controllo per la sicurezza alimentare;

e) Svolgimento di attività di analisi e valutazione;

Art. 3 Validità dell’elenco - inapplicabilità

L’Ente potrà far ricorso all’elenco per l’espletamento delle prestazioni, sotto meglio elencate, ogni qualvolta si tratti di attività che richiedono una competenza non presente tra il personale dipendente, oppure quando lo stesso personale non possa assumere detta incombenza a causa di altri impegni in corso di esecuzione. L’elenco formato presso questo Comune avrà validità fino alla pubblicazione di un nuovo avviso per la stessa tipologia di incarico. Fino ad allora l’elenco approvato a seguito della presente procedura sarà sottoposto ad aggiornamento annuale, con istanza da presentarsi dal primo al trenta giugno di ogni anno.

 L’Ente si riserva la facoltà di affidare incarichi a soggetti non iscritti nell’elenco e/o ad adottare modalità di affidamento diverse da quella di attingere all’elenco nel caso di specifica particolare professionalità richiesta: per il rispetto di accordi e/o  prescrizioni di altri enti, per consentire la continuità degli incarichi, per eventuali incompatibilità, per carenza di adeguate professionalità all’interno dell’elenco e in ogni altro caso debitamente motivato e nel rispetto delle norme vigenti.

L’elenco, redatto in ordine alfabetico, sarà oggetto di approvazione da parte del Responsabile del Settore Pubblica Istruzione – Sport – Politiche Giovanili del Comune di Pontecagnano Faiano.

Gli incarichi potranno riguardare servizi già in corso, nonché servizi successivamente programmati.

Art. 4 Prestazioni e tipologie di intervento richieste.

Il professionista provvede, in fase di gestione del servizio da parte dell’appaltatore del Servizio di refezione scolastica oppure durante le altre fasi inerenti le attività gestionali di competenza del ServizioP.I., alle seguenti attività finalizzate alla vigilanza ed al controllo della qualità e della sicurezza alimentare, in conformità ai requisiti di legge e del capitolato di appalto e relativi allegati:

a) progetta e realizza mensilmente una check-list personalizzata per la tracciatura delle attività svolte e per la segnalazione di eventuali non conformità rilevate e di azioni correttive/migliorative da intraprendere;

b) verifica mensilmente i contenuti e l’efficacia del programma di informazione/formazione/addestramento del Responsabile e degli addetti nelle varie fasi di realizzazione del servizio (produzione, trasporto, distribuzione, sanificazione, ecc.);

c) verifica  mensilmente le corrette modalità di preparazione, conservazione, trasporto, distribuzione degli alimenti descritte nelle procedure del Piano di autocontrollo (secondo il metodo HACCP) e dalle Norme di Buona Prassi Igienica e secondo le norme in materia igienico-sanitaria attinenti la preparazione e la cottura dei pasti da somministrare nonché il trasporto delle derrate alimentari, nonché la verifica del possesso delle prescritte autorizzazioni sanitarie;

d) verifica  mensilmente le corrette modalità di manutenzione e sanificazione ambientale (locali, macchine, attrezzature, automezzi) descritte nelle procedure del Piano di autocontrollo (secondo il metodo HACCP) e dalle norme di Buona Prassi igienica

e) verifica mensilmente la corretta compilazione della documentazione prevista dal Piano di autocontrollo secondo il metodo HACCP, della tracciabilità dei prodotti e della tutela della salute degli utenti;

f) verifica la tracciatura delle eventuali non conformità rilevate ed evidenzia le azioni correttive e di miglioramento intraprese;

g) esegue periodicamente i controlli igienico-sanitari, dietologici e bromatologici con il supporto del settore Unità Operativa Prevenzione Collettiva della ASL competente e saranno esercitati con le più ampie facoltà di azione e nei modi ritenuti idonei in raccordo con il responsabile del Servizio Pubblica Istruzione .

In merito alle competenze dell’ASL  si specifica che il supporto del professionista  dovrà sostanziarsi in un assistenza tecnica a supporto del Servizio Pubblica Istruzione qualora la medesima ASL, tramite i rispettivi settori incaricati, potrà  disporre in qualsiasi momento, a sua discrezione e giudizio e/o su indicazione del Comune, l’ispezione delle attrezzature, locali e di quant’altro fa parte dell’organizzazione del servizio, al fine di accertare l’osservanza di tutte le norme stabilite nel capitolato d’appalto e, in particolare, la corrispondenza qualitativa e quantitativa dei pasti serviti alla tabella menù e merceologica (allegata al capitolato),  nonché effettuare il controllo sulla preparazione dei pasti e sulla buona conservazione degli alimenti nonché l’osservanza dei dettami previsti dal Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193 Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore, che restano a totale carico dell’ I.A;

h) esegue periodicamente, d’iniziativa o su indicazione del Responsabile Pubblica Istruzione,  con cadenza di almeno di tre giorni a settimana, ispezioni e controlli sulle derrate in arrivo, presso i centri di cottura, sui mezzi adibiti al trasporto dei pasti.

In merito a tale compito si specifica che il professionista dovrà eseguire il controllo all'arrivo delle merci si svolgerà su più fronti:

-Controllo organolettico e strumentale. Si verificherà l'aspetto (atipicità, scolorimenti, imbrunimenti, avvizzimenti, presenza di muffe, ecc.), la presenza di odori e di consistenze anomale; la temperatura, ed eventuali indicatori di interruzione della catena del freddo, come brinatura e sgocciolamento; l'integrità delle confezioni (le scatole fessurate, arrugginite, rigonfiate saranno rifiutate).

-Controllo documentale ed amministrativo. Si terrà in considerazione sia quanto previsto dal  D. Lgs. 109/92 in relazione all'etichettatura dei prodotti destinati alla ristorazione collettiva, sia quanto stipulato nel capitolato d'appalto del servizio. Nell'ambito del piano di autocontrollo, tale tipo di verifica è per definizione standardizzata e sistematica.

-Verifica delle quantità pervenute ai centri di cottura e della corrispondenza delle merci con quanto previsto nel menù.

-Verifica dell'idoneità dei mezzi di trasporto ed anche in relazione al rispetto delle temperature previste dall'art. 51 del D.P.R. 327/80, di idonee condizioni di pulizia e di assenza di promiscuità delle derrate.

-Controllo a campione sulle derrate alimentari atto a certificare la qualità dei prodotti biologici.

In particolare dovranno costantemente essere monitorati i seguenti aspetti:

- Rispetto dell’offerta tecnica presentata;

- Lo stato, le condizioni igieniche ed i relativi impieghi degli impianti, delle  attrezzature, degli utensili, dei mezzi di trasporto;

- Caratteristiche merceologiche delle materie prime, degli ingredienti e di altri prodotti utilizzati per la preparazione dei pasti;

- I materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti;

- I procedimenti di manutenzione, di disinfestazione, di disinfezione e di pulizia;

- L’etichettatura completa in ogni sua parte e la data di scadenza dei prodotti alimentari;

- L’igiene dell’abbigliamento del personale

- Le modalità di cottura;

- Lavaggio, impiego e caratteristiche dei sanificanti;

- Modalità di sanificazione;

- Modalità di sgombero rifiuti;

- Stato igienico – sanitario del personale addetto;

- Stato igienico dei servizi;

- Organico ed organizzazione del personale;

- Professionalità degli addetti;

- Le quantità delle porzioni, in relazione alla Tabella delle grammature;

- Le caratteristiche dei menù ordinari e di quelli speciali;

- Le modalità di trasporto delle derrate.

Di detti controlli verrà dato riscontro in apposita check-list firmata dal professionista e consegnata settimanalmente al Responsabile del Servizio Pubblica Istruzione.

i) segnala all’Amministrazione, a seguito delle attività svolte,  ogni eventuale azione operativa, strumentale, analitica di laboratorio che si rendesse necessaria per prevenire e/o correggere le eventuali non conformità ritenute critiche sotto il profilo della sicurezza alimentare e della tutela della salute degli utenti.

l) supporta ed assiste il Servizio P.I del Comune negli adempimenti e nelle operazioni necessarie agli eventuali accertamenti periodici degli indici microbiologici, chimici, fisici e merceologici attestanti la qualità e la salubrità dei prodotti, presso laboratori accreditati o delle A.S.L.

m) effettua i controlli sulla funzionalità del servizio e sulla perfetta esecuzione di tutti gli obblighi derivanti alla I. A. dal Capitolato d’Appalto.

Al professionista incaricato sarà garantita, anche da parte dell’esecutore del Servizio, tutta la collaborazione necessaria, consentendo in ogni momento il libero accesso ai locali fornendo altresì, tutti i chiarimenti e la relativa documentazione.

n) ogni altra attività supporto che si rendesse necessaria compatibile e coerente con il profilo curriculare.

 

Art. 5 Domanda

La domanda, redatta secondo il fac-simile allegato al presente avviso (modello A), dovrà essere prodotta in carta semplice, datata, firmata e dovrà essere corredata da curriculum vitae dal quale, ai fini di una puntuale valutazione, si possono evincere con chiarezza requisiti, titoli di studio, esperienze pregresse con chiara indicazione del periodo, della durata e del soggetto, pubblico o privato, presso cui sono state maturate e qualsiasi altra notizia o requisito o esperienza, utile alla valutazione, attinente all’oggetto del presente Avviso.

Il Curriculum vitae in formato europeo dovrà essere corredato da apposita dichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, che attesti la veridicità delle informazioni contenute e con l’autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi del D. Lgs. 196/2003.

La domanda, corredata da copia del documento di identità in corso di validità, dovrà essere trasmessa in busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, a mezzo raccomandata con avviso di ritorno o consegnata a mano all’ufficio protocollo, indirizzata al Comune di Pontecagnano Faiano - Responsabile del Settore Pubblica Istruzione, via M. Alfani, 84098 Pontecagnano Faiano (SA).

Le domande e i relativi allegati possono essere inviate a far data dalla pubblicazione del presente avviso sull’albo pretorio – on line e sul sito internet dell’Ente.

Le domande devono pervenire entro il giorno 24 giugno 2019, ore 12:00, all’indirizzo sopra riportato.

Il  rischio del mancato recapito rimane a carico del mittente.

Sulla busta dovrà essere riportata, pena l’esclusione, oltre al mittente ovvero il nominativo del professionista che ha prodotto l’istanza, la seguente dicitura “non aprire – contiene domanda di inserimento nell’elenco dei professionisti di per l’affidamento di incarichi professionali ai sensi dell’art. 36, del D.lgs. 50/2016 ai fini della esecuzione dei controlli e della vigilanza del servizio refezione scolastica”.

Si provvederà all’aggiornamento annuale dell’elenco dei professionisti, mediante specifico Avviso Pubblico, a seguito del quale potranno essere esibite, entro i termini fissati dall’avviso dal primo al trenta giugno, nuove istanze o modifiche dei profili degli iscritti.

I soggetti interessati ad essere inseriti negli elenchi dovranno, a pena di esclusione, allegare all’istanza, redatta secondo l’allegato A), il curriculum vitae e copia fotostatica di un valido documento di riconoscimento.

L’Amministrazione si riserva di procedere in qualsiasi momento ad una verifica di quanto dichiarato nella domanda e nel curriculum vitae, con riserva di esclusione in caso di accertamento di false dichiarazioni. Nel caso in cui l’accertamento dovesse avvenire in fase successiva all’affidamento dell’incarico al professionista e le dichiarazioni risultassero false, il contratto verrà considerato immediatamente nullo, con responsabilità dell’affidatario per dichiarazioni mendaci rese, secondo le vigenti norme.

Art. 6 Ammissione

Non saranno ammesse le proposte pervenute fuori i termini stabiliti o privi degli allegati debitamente compilati.

Sarà cancellato dall’elenco, per un periodo minimo di tre anni, ad insindacabile giudizio dell’amministrazione (e comunque sino a quando sussistano le cause di esclusione stesse) il professionista per il quale venga a mancare anche uno dei requisiti di Ordine generale dichiarati, nonché qualora:

1.                  Abbia maturato a suo carico una grave inadempienza contrattuale;

2.                  Abbia fornito dichiarazioni non veritiere;

3.                  Sia stato sospeso o escluso dall’Albo professionale di appartenenza o abbia perso i requisiti per l’iscrizione;

4.                  Rifiuto, non motivato, di accettare un incarico.

 

Art. 7 Criteri di scelta affidatario

Trattandosi di selezione finalizzata alla costituzione di un elenco, si precisa che:

-                     l’inserimento nell’elenco non pone in essere nessuna procedura selettiva, para concorsuale, né parimenti prevede alcuna  graduatoria di merito delle figure professionali, ma semplicemente l’individuazione dei soggetti ai quali affidare, ai sensi dell’art.36, c. 2, lett.a) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., un incarico professionale o si supporto di importo inferiore a € 40.000,00.

-                     il Comune non è in alcun modo vincolato a procedere agli affidamenti e, per esigenze particolari e con specifica motivazione, può affidare incarico a soggetti non inclusi negli elenchi;

-                     la domanda ed il curriculum professionale hanno il solo scopo di manifestare la disponibilità all’assunzione dell’incarico ed il possesso delle condizioni richieste, nonché di rendere conoscibili all’ente i soggetti che possono fornire le prestazioni elencate e le relative capacità, competenze ed esperienze professionali.

Questa Amministrazione procederà, previa valutazione e comparazione dei curricula dei professionisti ammessi nell’elenco, all’individuazione del soggetto cui affidare l’incarico  nel rispetto, comunque, dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, tenuto conto della tipologia dell’incarico da affidare.

Per gli affidamenti, questa amministrazione rispetterà, altresì, i criteri di:

a)                 rotazione nella scelta dei nominativi inseriti nell’elenco;

b)                 il divieto di cumulo degli incarichi, che può concretizzarsi nell’affidamento di non più di un incarico all’anno allo stesso professionista;

c)                 correlazione dell’esperienza pregressa richiesta al professionista alla tipologia dell’incarico da affidare;

d)                 rilevanza del curriculum vitae con riferimento all’oggetto della prestazione;

Qualora il soggetto designato non accetti l’incarico o le condizioni dell’amministrazione, si procederà all’affidamento ad altro soggetto scelto tra quelli dell’elenco.

La mancata accettazione di un incarico comporta la cancellazione dall’elenco e l’inibizione alla reiscrizione per un periodo di anni tre.

 

Art. 8 Affidamento

Preliminarmente all’espletamento dell’incarico, il soggetto affidatario dovrà sottoscrivere apposita convenzione predisposta dall’ufficio competente la quale conterrà la tipologia delle prestazioni richiese, la durata, il compenso e quant’altro necessario a circoscrivere e a definire la prestazione.

La mancata sottoscrizione e accettazione della convenzione comporta la nullità delle procedure di individuazione e di proposta senza nessun obbligo ed onere da parte dell’amministrazione, né l’attribuzione di alcun diritto al professionista.

Il professionista scelto, prima della formalizzazione dell’incarico, dovrà dimostrare il possesso dei requisiti dichiarati nell’ allegato A e nel curriculum vitae.

Il professionista scelto, contestualmente al conferimento dell’incarico, procederà alla sottoscrizione del “Codice di Comportamento” (ex art. 54, c. 5, del D. Lgs. 165/2001).

È vietato subaffidare l’incarico ricevuto.

Art. 9 Durata dell’incarico

Essendo l’oggetto dell’incarico connesso all’espletamento delle attività di controllo e vigilanza del servizio di refezione scolastica che l’Ente è tenuto a garantire nonché eventualmente ad altre attività di supporto, la durata dell’incarico corrisponde all’Anno Scolastico decorrente, di norma, dal mese di settembre fino al mese di giugno dell’anno successivo per la durata di circa dieci mesi (comprensivi delle attività di avvio del Servizio e delle attività successive alla sospensione del Servizio). L’affidamento può riguardare anche periodi più brevi a seconda delle esigenze dell’Ente.

 

Art. 10 Compenso

Il compenso verrà determinato a seguito di valutazione del grado di complessità delle prestazioni da svolgere, della frequenza della presenza settimanale presso gli uffici comunali e/o presso le sedi di svolgimento del servizio di refezione scolastica (cucine, plessi scolastici, ecc.) e potrà essere parametrato alla retribuzione tabellare del personale di categoria D del ccnl enti locali.

 

Art. 11 Riserve

L’amministrazione si riserva, l’entità del massimale della polizza, laddove richiesta dalla legge.

 

Art. 12 Trattamento dei dati

Si informa che:

a) il trattamento dei dati personali dei soggetti richiedenti è finalizzato unicamente alla stesura di un elenco per l’eventuale successivo affidamento dell’incarico professionale;

b) il trattamento sarà effettuato dal personale del Settore Pubblica Istruzione – Sport – Politiche Giovanili;

c) i dati potranno essere comunicati o portati a conoscenza dei responsabili o incaricati o di dipendenti coinvolti a vario titolo con l’incarico professionale da affidare o affidato;

d)  all’ interessato sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 della legge n° 196/2003 “codice in materia di protezione dei dati personali” (per le parti vigenti) e dalla .

e) il responsabile per il trattamento dei dati personali è il dott. Luca Coppola Responsabile del Settore Pubblica Istruzione. Il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Pontecagnano Faiano.

Art. 13 Altre informazioni

Il Responsabile del procedimento è il dott. Luca Coppola.

Il presente avviso viene pubblicato nell’Albo pretorio e sul sito internet del Comune di Pontecagnano Faiano www.comune.pontecagnanofaiano.sa.it al link “Bandi di gare” e MIT – Servizio contratti pubblici. Per ogni informazione e richiesta di chiarimenti, gli interessati potranno contattare i numeri     telefonici 089 386390  fax 089 849935 e-mail coppola@comunepontecagnanofaiano.sa.it .

 

Pontecagnano Faiano, lì 07 giugno 2019.

 

                                                                                                        Il Responsabile del Settore

                                                                                 Pubblica Istruzione – Sport – Politiche Giovanili

                                                                                                             (dott. Luca Coppola)

 

Allegati:

-         Allegato A – Domanda e dichiarazioni;

-         Avviso (in formato pdf);

-         Determina n. 708_07-06-2019.

1