UFFICIO DI PIANO

AMBITO TERRITORIALE S4

 

 

 

AVVISO PUBBLICO N. 15/2020

 

Determinazione n. 1146 del 05/10/2020

 

 

Per indagine di mercato  esplorativa, ai sensi dell’art. 216 co. 9 del D. Lgs. 50/2016, per l’individuazione degli operatori economici a cui richiedere offerte per l’affidamento del servizio di Segretariato Sociale presso i Comuni dell’Ambito Territoriale S4, ai sensi dell’art. 36 co. 2 lett. b) del D. Lgs. 50/2016.

ART. 1) OGGETTO DELL'AVVISO PUBBLICO

L’amministrazione aggiudicatrice, in conformità all’art. 36 comma 2 lett. b) del D.lgs n. 50/2016, indice il presente avviso pubblico allo scopo di avviare procedura negoziata per selezionare un competente operatore del settore, in possesso dei requisiti di seguito indicati, a cui potere formulare richiesta di offerta tramite RDO sul Mercato Elettronico della PA gestito da Consip, cui affidare la gestione del servizio di Segretariato Sociale presso i Comuni dell’Ambito Territoriale S4.

L’amministrazione aggiudicatrice, avvalendosi del disposto dell'art. 216, comma 9 del D.lgs n. 50/2016, nonché di quanto sancito nelle Linee Guida Anac n. 4, intende procedere, pertanto, ad una indagine di mercato finalizzata alla ricerca di prestatori del servizio suindicato, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza.

ART. 2) ATTIVITÀ

L’appalto si pone la finalità di garantire sul territorio la presenza di un servizio che garantisca l’ottimale orientamento, informazione e sostegno ai minori, alle famiglie e a singoli cittadini che versano in situazione di fragilità, disagio e rischio psicosociale, residenti nei comuni dell’Ambito Territoriale S4, con l’obiettivo di fornire risposte adeguate ai loro bisogni.

Facendo a ciò riferimento, costituisce oggetto dell’affidamento di cui trattasi il rafforzamento del Servizio di Segretariato Sociale per il potenziamento dei servizi di presa in carico e degli interventi sociali rivolti a famiglie disagiate;

Il Segretariato sociale è un servizio rivolto a tutti i cittadini che promuove l'uso appropriato degli interventi posti in essere dall’Ambito Territoriale, riducendo le disuguaglianze nell'accesso.

E’ finalizzato a garantire l'ascolto, l'orientamento, l'accompagnamento e l'invio del cittadino alla rete dei servizi sociali. E’ un servizio di assistenza sociale trasversale che facilita e/o sostiene il raccordo organizzativo degli  interventi e dei servizi sociali e sociosanitari.

Esso opera in stretta connessione con i Servizi Sociali Professionali, favorendo il funzionamento della rete dei servizi integrati, in un’ottica di avvicinamento, trasparenza e fiducia nei rapporti tra il cittadino e i servizi.

Con specifiche funzioni di osservatorio e monitoraggio dei problemi e dei bisogni della comunità locale, il Segretariato sociale struttura banche dati per l’analisi della domanda e la valutazione dei bisogni di assistenza sociale e svolge funzioni di accesso e/o funzioni specifiche di Porta Unitaria di Accesso al sistema dei servizi sociosanitari.

L’appaltatore realizza i servizi previsti in relazione al presente appalto presso i Comuni afferenti l’Ambito Territoriale S4 come di seguito specificati:Comune di Acerno, Battipaglia, Bellizzi, Castiglione del Genovesi, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Pugliano, Montecorvino Rovella, Olevano Sul Tusciano, Pontecagnano Faiano, San Cipriano Picentino, San Mango Piemonte.

L’appaltatore è tenuto ad organizzare la logistica per la distribuzione di risorse umane, attività e servizi nei luoghi nei quali l’appalto deve essere realizzato, nonché per gli spostamenti.

 

ART. 3) DURATA

La durata dell’affidamento del servizio è stimata per due (2) anni, a partire dalla data di stipula del contratto.

 

ART. 4) VALORE DEL CORRISPETTIVO PRESUNTO

Il valore presunto dell’appalto per l’intero biennio è pari ad € 378.017,12 al netto dell’IVA pari al 5% pari di  € 18.900,85, per complessivi € 396.918,17, prevedendo l’impiego di:

·        n. 3 assistenti sociali per 25 ore settimanali;

·        n. 1 psicologo per 25 ore settimanali;

·        n. 1 educatore professionale per 10 ore settimanali;

·        n. 2 addetti amministrativi per 36 ore settimanali;

ART. 5) REQUISITI E LIMITI PER LA PARTECIPAZIONE.

Sono ammessi a partecipare alla selezione:

a)      gli imprenditori individuali, e le società, anche cooperative; 

b)      i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422, e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; 

c)      i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro. I consorzi stabili sono formati da non meno di tre consorziati che, con decisione assunta dai rispettivi organi deliberativi, abbiano stabilito di operare in modo congiunto nel settore dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni, istituendo a tal fine una comune struttura di impresa. 

d)     i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell'offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l'offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; 

e)      i consorzi ordinari di concorrenti di cui all'articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile

f)       le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell'articolo 3, comma 4-ter, del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33

g)      i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240;

 

Requisiti idoneità professionale (art. 83, comma 1 lett. a) D. Lgs. 50/2016)

1.      Iscrizione alla C.C.I.A.A. per servizi oggetto dell’appalto o nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato o presso i competenti ordini professionali

 

Requisiti di idoneità generale (art. 80 D. Lgs. 50/2016)

Essere in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 80 del d. lgs. 50/2016  e che non incorrano nel divieto a contrarre con la Pubblica Amministrazione.

Requisito di ammissione alla selezione

Iscrizione al MEPA  (mercato elettronico della pubblica amministrazione) ed abilitazione al relativo bando attivo di Servizi Sociali. In caso di raggruppamento temporaneo, il requisito relativo all’iscrizione alla camera di commercio può essere soddisfatto dall’eventuale raggruppamento temporaneo o dal consorzio, nel suo complesso. Il requisito dell’iscrizione ed abilitazione al MEPA, deve essere posseduto da tutti i partecipanti.

In considerazione dell’obbligatorietà dell’affidamento dei contratti pubblici di servizi mediante utilizzo del Mercato elettronico della pubblica amministrazione si richiede l’iscrizione definitiva al MEPA e la conseguente abilitazione al relativo bando attivo dei servizi Sociali a far data dall’invio della documentazione per la partecipazione alla selezione.

La stazione appaltante si riserva di chiedere la dimostrazione dell'effettivo possesso dei requisiti e della legittimazione ad eseguire l'incarico.

Requisiti economico-finanziari

Fatturato globale medio annuo riferito agli ultimi TRE esercizi finanziari pari ad almeno due volte l’importo a base di gara ( 2 volte il corrispettivo di gara) IVA esclusa, da intendersi quale cifra media complessiva del periodo. Per le imprese che abbiano iniziato l’attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.

 

Requisiti tecnico-professionali

Esecuzione negli ultimi tre anni di servizi analoghi prestati per almeno n. 3 enti locali con popolazione di almeno 3.000 abitanti per ognuno oppure per 1 solo ente con almeno 10.000 abitanti. Per servizi analoghi si intendono tutti quei servizi rivolti a garantire  supporto, orientamento, informazione e sostegno ai minori, alle famiglie e a singoli cittadini che versano in situazione di fragilità, disagio e rischio psicosociale, con l’obiettivo di fornire risposte adeguate ai loro bisogni.

ART. 6)  MODALITÀ DI SELEZIONE

La scelta degli operatori cui rivolgere l’invito avverrà nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, e sarà effettuata dal Responsabile unico del Procedimento tra quelli che abbiano risposto al presente avviso ed  in possesso dei requisiti richiesti.

Il Responsabile unico del Procedimento, sulla scorta della valutazione delle istanze pervenute a seguito del presente avviso, procederà a formulare gli inviti sul Mepa agli operatori economici definiti idonei, nel numero previsto dall’art. 36, comma 2 lett. b), del D.lgs n. 50/2016. Qualora dalla selezione delle istanze dovessero risultare idonei un numero inferiore a quanto previsto dalla citata norma il numero non sarà integrato.

Si precisa che l’Amministrazione aggiudicatrice non è in alcun modo vincolata a procedere obbligatoriamente all’affidamento in oggetto a seguito della pubblicazione del presente avviso.

ART. 7) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

L’operatore interessato dovrà compilare la domanda di partecipazione allegata al presente avviso indirizzata al Responsabile dell’Ufficio di Piano Ambito S4 - Comune di Pontecagnano Faiano (DGUE) e dovrà riportare almeno:

A.Generalità, codice fiscale, partita IVA, ubicazione della sede legale ed operativa ove diversa, numeri telefonici, e-mail, pec;

B. Dichiarazione di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 80, comma 1 del D.lgs n. 50/2016;

C.Autorizzazione al trattamento dei dati personali per le finalità e nei modi indicati nel presente avviso.

 

ART. 8)  PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

L’invio  dovrà contenere:

  1. Lo schema di domanda allegato al presente avviso con le autodichiarazioni ivi prescritte (DGUE);
  2. Copia fotostatica di un valido documento di riconoscimento del sottoscrittore.

ART.9) TERMINI E SCADENZA

L’istanza di partecipazione ed i documenti alla stessa allegati, pena l’esclusione dalla selezione, deve pervenire al protocollo dell’Ente, entro e non oltre, le ore 12.00 del giorno 23/10/2020 a mezzo pec al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it.

Il recapito tempestivo della documentazione rimane ad esclusivo rischio del mittente.

ART. 10)  TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", vista la Legge 31/12/1996 n° 675 si informa che il titolare del trattamento dei dati è il Rup.

 

ART. 11) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ED INFORMAZIONI

II Responsabile unico del procedimento è la dr. ssa Giovanna Martucciello.

Il presente avviso è pubblicato sul Sito internet della stazione appaltante.

Lì 07/10/2020

 

La Coordinatrice dell’Ufficio di Piano

Il Responsabile unico del procedimento

Dott.ssa Giovanna Martucciello

 

Allegati:

-          DGUE

-          Avviso (in formato pdf)

 

1