UFFICIO DI PIANO

AMBITO TERRITORIALE S4

AVVISO PUBBLICO N. 32/2020

Determinazione n. 1593 del 23/12/2020

 

Per indagine di mercato esplorativa, in conformità alle Linee Guida Anac n. 4 approvate con delibera del Consiglio dell’Autorità n. 1097 del26.10.2016 ed aggiornate al D. Lgs. Correttivo n. 56/2017, per l’individuazione di operatori economici cui richiedere offerta per l’affidamento di servizi giuridici  ed in materia di gare/appalti a supporto dell’Ufficio di Piano dell’Ambito Territoriale S4 (CPV: 79111000-5).

CIG: 857848883D

ART. 1) OGGETTO DELL'AVVISO PUBBLICO

L’amministrazione aggiudicatrice, in conformità all’art. 31, comma 9, del D.lgs n. 50/2016, allo scopo di migliorare la qualità della progettazione e della programmazione complessiva istituisce una struttura stabile a supporto del RUP dell’Ufficio di Piano dell’Ambito S4, sotto il diretto controllo del vertice gestionale dello stesso.

L’amministrazione aggiudicatrice, intende, pertanto, procedere a una indagine di mercato finalizzata alla ricerca di prestatori di servizi, a cui affidare la gestione di servizi giuridici  ed in materia di gare/appalti a supporto dell’Ufficio di Piano dell’Ambito Territoriale S4 (CPV: 79111000-5), nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza l’appalto di cui all’oggetto del presente Avviso.

All’esito dell’espletanda indagine di mercato, in conformità all’art. 36 comma 2 lett. b) del D.lgs n. 50/2016, l’amministrazione avvierà procedura negoziata con invito agli operatori che avranno manifestato interesse, in possesso dei requisiti  richiesti e secondo i criteri di seguito specificati, a cui potere formulare richiesta di offerta tramite RDO sul Mercato Elettronico della PA gestito da Consip, per l’affidamento dei servizi giuridici ed  in materia di gare/appalti a supporto dell’Ufficio di Piano dell’Ambito Territoriale S4.

 

ART. 2) ATTIVITÀ E DURATA

L’Appaltatore, nell’espletamento dell’incarico, dovrà operare permanentemente in collaborazione con l’Ufficio di Piano al fine di assicurare l’adeguato sviluppo delle attività assegnate, la conformità alle esigenze del RUP e alle disposizioni normative, nonché sviluppare attività inerenti anche ad altri progetti connessi con l’oggetto dell’incarico. L’incarico sarà svolto secondo le disposizioni del RUP. L’Appaltatore dovrà supportare il RUP nello svolgimento delle seguenti mansioni di cui all’art. 10 del D.P.R. n. 207/2010:

a)            Collaborazione alla individuazione delle procedure più idonee al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’amministrazione nei propri atti di programmazione.

b)           Redazione di atti con grado significativo di complessità per l’affidamento di servizi e forniture mediante le procedure di appalto, in particolare:

o   Disciplinare/bandi di gara,

o   capitolato (parte giuridica),

o   determina a contrarre,

o   determina di nomina della commissione,

o   determina di aggiudicazione definitiva,

o   contratto di appalto;

c)      Gestione della gara sulla piattaforma individuata dal comune oppure sulla propria piattaforma di riferimento. La gestione prevede:

o   materiale apertura della busta A e supporto valutazione della documentazione amministrativa.

o   verifica dei requisiti da parte dell’affidatario provvisorio su Avcpass.

d)     Supporto giuridico al Rup nelle risposte ai quesiti e alla commissione di gara.

e)    Collaborazione con il Responsabile unico del procedimento alla verifica delle condizioni di legge per le eventuali varianti in corso d’opera, alla irrogazione delle sanzioni all’appaltatore, all’accertamento delle condizioni per la risoluzione contrattuale;

f)     Supporto giuridico al responsabile dell’Ufficio di Piano nella gestione di vertenze con operatori/affidatari di servizi nella fase stragiudiziale in merito ad insorgendi contenziosi nell’ottica di prevenzione di eventuali giudizi.

La durata dell’affidamento del servizio è di anni 2 (due) a partire dalla data di stipula del contratto.

Il corrispettivo stimato per l’intera durata è di € 65.880,00, al lordo dell'IVA se dovuta.

 

ART. 3) REQUISITI E LIMITI PER LA PARTECIPAZIONE.

Sono ammessi a partecipare alla selezione:

a)      gli imprenditori individuali, e le società, anche cooperative; 

b)      i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422, e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; 

c)      i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro. I consorzi stabili sono formati da non meno di tre consorziati che, con decisione assunta dai rispettivi organi deliberativi, abbiano stabilito di operare in modo congiunto nel settore dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni, istituendo a tal fine una comune struttura di impresa. 

d)      i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell'offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l'offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; 

e)      i consorzi ordinari di concorrenti di cui all'articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile

f)       le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell'articolo 3, comma 4-ter, del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33

g)      i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240;

L’operatore economico deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

1.      Requisiti di idoneità generale (art. 80 D. Lgs. 50/2016)

Essere in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 80 del d. lgs. 50/2016  e che non deve incorrere  nel divieto a contrarre con la Pubblica Amministrazione.

2.      Requisiti idoneità professionale (art. 83, comma 1 lett. a))

Iscrizione alla C.C.I.A.A. per servizi oggetto dell’appalto o nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato o presso i competenti albi/ordini professionali.

3.      Abilitazione al MEPA (mercato elettronico della pubblica amministrazione). In particolare abilitazione al bando attivo per servizi di supporto specialistico alla pubblica amministrazione.

In caso di raggruppamento temporaneo, il requisito relativo all’iscrizione alla camera di commercio può essere soddisfatto dall’eventuale raggruppamento temporaneo o dal consorzio, nel suo complesso. Il requisito dell’iscrizione ed abilitazione al MEPA, deve essere posseduto da tutti i partecipanti.

In considerazione dell’obbligatorietà dell’affidamento dei contratti pubblici di servizi mediante utilizzo del Mercato elettronico della pubblica amministrazione si richiede l’abilitazione al bando suindicato del MEPA a far data dall’invio della documentazione per la partecipazione alla presente manifestazione.

La stazione appaltante si riserva di chiedere la dimostrazione dell'effettivo possesso dei requisiti e della legittimazione ad eseguire l'incarico.

4.      Requisiti di capacità economica e finanziaria

Fatturato globale medio annuo riferito agli ultimi TRE esercizi finanziari pari ad almeno una volta l’importo a base di gara (1 volta il corrispettivo di gara) IVA esclusa, da intendersi quale cifra media complessiva nel periodo. Tale requisito è richiesto al fine di selezionare un operatore affidabile data la rilevanza e l’aspetto strategico del servizio.

5.      Requisiti di capacità tecnico professionale

Esecuzione in via continuativa negli ultimi tre anni di servizi analoghi prestati dall’operatore presso Piani di Zona, pubbliche amministrazioni o enti locali. Per servizi analoghi si intendono quei servizi di supporto specialistico alla pubblica amministrazione nell’ampio settore oggetto del contratto.

ART. 4) MODALITÀ DI AFFIDAMENTO

La scelta avverrà nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, e sarà effettuata dal Responsabile unico del Procedimento sulla base di quanto disposto dall’art. 36, comma 2 lett. b) del D.lgs n. 50/2016.

Il Responsabile unico del procedimento negozierà il contratto, attraverso l’utilizzo della piattaforma MEPA, con i concorrenti invitati risultati idonei, in possesso  dei requisiti richiesti e  sulla base di un’analisi e valutazione dei curriculum della società e/o delle figure professionali richieste.

Il curriculum della società/professionista da invitare alla procedura sarà valutato sulla base dei seguenti criteri:

A.               adeguatezza ai servizi da svolgere sotto il profilo dell’esperienza specifica maturata per conto di enti o loro associazioni;

B.               adeguatezza ai servizi da svolgere sotto il profilo della formazione professionale maturata nello specifico settore di competenza;

Saranno privilegiate esperienze specifiche presso Uffici dei Piani di Zona.

Il Responsabile unico del procedimento, sulla base della valutazione del grado di rispondenza dei curricula ricevuti ai criteri stabiliti nel presente avviso, procederà a formulare gli inviti sul Mepa agli operatori economici/prestatori di servizi definiti idonei, nel numero previsto dall’art. 36, comma 2 lett. b), del D.lgs n. 50/2016. Qualora dalla selezione dei curricula dovessero risultare idonei un numero inferiore a quanto previsto dalla citata norma il numero non sarà integrato.

Si precisa che l’Amministrazione aggiudicatrice non è in alcun modo vincolata a procedere obbligatoriamente all’affidamento in oggetto a seguito della pubblicazione del presente avviso.

ART. 5. DOMANDA E CURRICULUM

La domanda da compilare sulla base dello schema allegato indirizzata al Responsabile dell’Ufficio di Piano Ambito S4 - Comune di Pontecagnano Faiano - dovrà riportare almeno:

A.Generalità, codice fiscale, partita IVA, ubicazione della sede professionale, numeri telefonici, e-mail, pec;

B. Dichiarazione di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 80, comma 1 del D.lgs n. 50/2016;

C.Dichiarazione di soddisfare i requisiti richiesti dal presente Avviso;

D.Autorizzazione al trattamento dei dati personali per le finalità e nei modi indicati nel presente avviso.

 

ART. 6) PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

L’invio  dovrà contenere:

1.      Lo schema di domanda allegato al presente avviso;

2.      Copia fotostatica di un valido documento di riconoscimento del sottoscrittore.

3.      Curriculum vitae aggiornato

ART.7) TERMINI E SCADENZA

L’istanza di partecipazione e il curriculum, pena l’esclusione dalla selezione, deve pervenire al protocollo dell’Ente, entro e non oltre, le ore 12.00 del giorno 20/01/2021, a mezzo pec al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.pontecagnanofaiano.sa.it.

Il recapito tempestivo della documentazione rimane ad esclusivo rischio del mittente.

ART. 8 TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", vista la Legge 31/12/1996 n° 675 s.m.i. e il Regolamento U.E. 679/2016 si informa che il titolare del trattamento dei dati è il Rup.

 

ART. 9 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ED INFORMAZIONI

La responsabilità del Procedimento Amministrativo consequenziale, ai sensi degli artt. 4, 5 e 6 della legge 241/1990 e s.m.i., è in capo alla scrivente.

Il presente avviso è pubblicato sul Sito internet della stazione appaltante.

 

Lì 29/12/2020

 

ALLEGATO: Modello istanza

Avviso (in formato pdf)

 

La Coordinatrice dell’Ufficio di Piano

Il Responsabile unico del procedimento

dr.ssa Giovanna Martucciello

1