ISTRUZIONI IMU 2013

I.M.U. - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - ACCONTO 2013

SI INFORMA

che entro il 17 GIUGNO 2013 dovrà essere effettuato il versamento della prima rata in ACCONTO dell’IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) dovuta per l’anno d’imposta 2013, in misura pari al 50% dell’imposta risultante dall’applicazione delle aliquote e delle detrazioni relative all’anno 2012. Si informa inoltre che, allo stato, per l’esercizio 2013 non sono state modificate le aliquote IMU già fissate per l’esercizio 2012 con deliberazione di Consiglio Comunale n.° 3 del 30.05.2012.


NOVITA’ – SOSPENSIONE DI PAGAMENTO PER L’ACCONTO 2013 - CASISTICA:


L’art.1 del D.L. n.54/2013 ha previsto che per l’anno 2013 il versamento della rata in acconto dell’IMU, fissata al 17 giugno 2013, è SOSPESA per le seguenti categorie di immobili:


• Abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie A1, A8, A9;


• Unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;


• Alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti Autonomi per le Case Popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP;


• Terreni agricoli e fabbricati rurali.



ALTRE NOVITA’: A decorrere dal corrente esercizio 2013, L’IMU E’ DOVUTA INTERAMENTE AL COMUNE, non essendo più’dovuta la quota d’imposta a favore dello Stato, ad eccezione degli immobili classificati nella categoria catastale D per i quali dovrà essere versata sia la quota statale - calcolata con aliquota di base del 7,6 per mille – sia la quota comunale calcolata con aliquota del 2,2 per mille, quale incremento rispetto all’aliquota statale di base (9,8 per mille Comune meno 7,6 per mille Stato).



MODALITÀ DI VERSAMENTO ACCONTO 2013: Il versamento dell’imposta deve eseguirsi a mezzo modello F24 (sezione IMU e altri tributi locali), utilizzando i codici tributo sotto indicati o, in alternativa, con apposito modello di conto corrente postale n. 1008857615 intestato “Pagamento IMU”, avendo cura di indicare nello spazio “Codice Catastale” il codice identificativo del Comune di Pontecagnano Faiano G834. L’importo da versare deve essere arrotondato all’euro inferiore o superiore. Non è dovuto il versamento se l’imposta dovuta per l’intero anno è inferiore a Euro 2,50.



TIPOLOGIA IMMOBILI CODICE TRIBUTO IMU - QUOTA COMUNE CODICE TRIBUTO IMU - QUOTA STATO ALIQUOTA IMU DA APPLICARE
Abitazione principale (solo A1, A8, A9) e pertinenze 3912 ===== 2 per mille
Altri fabbricati 3918 ==== 9,8 per mille
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO ==== 3925 7,6 per mille aliquota base per lo Stato
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE 3930 ==== 2,2 per mille incremento aliquota Comune
Aree fabbricabili 3916 ==== 9,8 per mille
Abitazione principale e pertinenze ACCONTO SOSPESO ====  
Fabbricati rurali strumentali ACCONTO SOSPESO ====  
Terreni ACCONTO SOSPESO ====  
CODICE CATASTALE COMUNE G834    


BASE IMPONIBILE - FABBRICATI ISCRITTI IN CATASTO: rendita catastale, vigente al 1° gennaio dell’anno d’imposizione, rivalutata del 5%, applicando i seguenti moltiplicatori, diversi a seconda della categoria catastale del fabbricato ( valore imponibile = rendita catastale x 1,05 x moltiplicatore):

CATEGORIA CATASTALE MOLTIPLICATORI CATEGORIA CATASTALE MOLTIPLICATORI CATEGORIA CATASTALE MOLTIPLICATORI CATEGORIA CATASTALE MOLTIPLICATORI
Categoria A (escluso A10) 160 Categoria C2-C6-C7 160 Categoria C1 55 Categoria D (escluso D5) 65
Categoria A10 80 Categoria C3-C4-C5 140 Categoria B 140 Categoria D5 80


BASE IMPONIBILE - AREE FABBRICABILI: valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione. In proposito il Comune ha stabilito appositi valori di mercato di riferimento, minimi e meramente indicativi, ai fini ICI validi anche per l’IMU, disponibili sul sito internet dell’Ente.

DICHIARAZIONE: i contribuenti sono tenuti a presentare la dichiarazione IMU relativa all’anno 2012 entro il 30.06.2013; i previgenti termini sono stati soppressi.

SANZIONI: Le sanzioni per omesso/ritardato versamento sono pari al 30% dell’importo non versato. In caso di pagamento entro 14 gg. dalla scadenza si applica la sanzione pari a 0,2% al giorno, aumentata al 3% fisso dal 15° al 30° giorno di ritardo, ulteriormente aumentata al 3,75% fisso per pagamenti entro un anno. Sono dovuti inoltre gli interessi al tasso legale del 2,5%.


SUL SITO INTERNET DEL COMUNE WWW.COMUNE.PONTECAGNANOFAIANO.SA.IT È PRESENTE APPOSITA LINK PER IL CALCOLO DELL’IMU, CON RELATIVE ISTRUZIONI E STAMPA DEL MODELLO F24


PER INFORMAZIONI E ASSISTENZA: Servizio Tributi – sede centrale municipio Via Alfani – cap 84098 – Pontecagnano Faiano - Fax 089/849935
Apertura al pubblico il martedì e il giovedì: ore 9,00-13,00 e 16,00-18,00
Tel. 089/386306 - 089/386914 - sig. Antonio MALANGONE – sig. Donato CIAPARRONE - entrate@comune.pontecagnanofaiano.sa.it
Tel. 089/386300 - dott.ssa Manuela SACCO - ragioneria@comune.pontecagnanofaiano.sa.it


Pontecagnano Faiano, 31 maggio 2013                              IL RESPONSABILE DEL SETTORE RISORSE STRATEGICHE                                                                                                                 dott.ssa Manuela SACCO



stampa

Sede: Via M. Alfani, 52 - 84098 Pontecagnano Faiano (SA) tel. 089 386311 - fax 089 849935 P.IVA 00223940651

                        Valid XHTML 1.0 Strict Valid XHTML 1.0 Strict   Note legali   Privacy Cookye