Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

OLTRE MEZZO MILIONE DI EURO PER LE RISORSE DEL MIUR


Sono state trasferite all’Ambito Territoriale S4, con il Comune di Pontecagnano Faiano ente capofila, le risorse relative al Fondo Nazionale per il sistema integrato di educazione e di istruzione, riparto anno 2018, in capo al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR).
L’importo è pari ad €. 561,197,17 e l’Ufficio di Piano ha programmato di destinarlo alla prima infanzia, sviluppando l’implementazione della rete territoriale dei micronidi e servizi integrativi, per bambine e bambini da 0 a tre anni, presso le strutture a titolarità pubblica.
“Accogliamo con grande soddisfazione questo trasferimento”, ha detto la Coordinatrice dell’Ufficio di Piano, dr.ssa Giovanna Martucciello. “Con i suddetti servizi gli enti locali del territorio, in sinergia con le istituzioni scolastiche, concorrono allo sviluppo dei valori di integrazione e di cittadinanza solidale, rafforzando le politiche e le azioni di inclusione. Si tratta di un’azione determinante ai fini della coesione sociale e per la prevenzione di ogni forma di disagio, in particolare nel campo dell’adolescenza e dei giovani”.
“Il sistema educativo è costituito da “luoghi” variegati ed articolati: la famiglia, la scuola, le molteplici agenzie culturali”, ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pontecagnano Faiano, Paola Manzo, che ha così proseguito: “Partendo dai servizi alla prima infanzia, allarghiamo, a cerchi concentrici, il dialogo educativo, coinvolgendo attivamente, con il loro specifico contributo e la ricchezza del loro patrimonio esperienziale, le persone e le istituzioni”.
Di particolare significato politico-istituzionale la dichiarazione del Sindaco del Comune capofila, Giuseppe Lanzara: “Concentriamo tutti i nostri sforzi nella direzione dell’implementazione e dello sviluppo dei servizi alla persona. Nel dibattito in corso sulle autonomie, i territori del Mezzogiorno devono dimostrare capacità di spesa, qualità nell’attuazione e nell’erogazione dei servizi, al fine di non subire penalizzazioni sul piano della distribuzione delle risorse, nell’ottica del giusto equilibrio e della coesione nazionale. L’Amministrazione Comunale di Pontecagnano Faiano, nell’ambito del sistema sociale locale e regionale, è in prima fila in questa decisiva azione politica di sviluppo sociale e di progresso democratico”.

Pontecagnano Faiano (Sa), 08/03/2019




 

SGOMBERO A MAGAZZENO: STRETTA SULLE OCCUPAZIONI ABUSIVE DI IMMOBILI


Una decisa operazione di sgombero di immobili irregolarmente detenuti ha interessato, questa mattina, la zona mare di Pontecagnano Faiano.
Dalle prime luci dell’alba, gli addetti ai lavori hanno provveduto a liberare, demolire e bonificare dall’amianto circa venticinque alloggi abusivamente costruiti su un terreno di proprietà della Curia, in Via dei Navigatori.
Sul posto l’Assessore all’Urbanistica Dottor Carmine Spina, insieme al Responsabile dell’Ufficio Urbanistica Ingegnere Maurizio Pisaturo e l’Addetto all’AntiAbusivismo Geometra Francesco Somma, nochè i legali della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Picciola Avvocati Alessandro Rizzo e Fabio Moliterno ed il Parroco Don Paolo Carrano.
Fondamentale la supervisione dei Carabinieri guidati dal Maggiore Vitantonio Sisto e degli agenti della Polizia Municipale retta dal Comandante Francesco Lancetta.
L’intervento si è reso urgente e necessario per il ripristino della legalità in un territorio fortemente condizionato da fenomeni di abusivismo, furti e prostituzione, nonchè al fine di garantire i diritti della proprietà dei fabbricati, testimoniando anche la precisa volontà di combattere soprusi e anomalie, partendo proprio da una zona lasciata per anni all’incuria ed all’abbandono.
“Stamattina abbiamo dato luogo ad un intervento importante, che ha dato il via ad una serie di azioni che gradualmente libereranno non solo gli insediamenti abusivi ma tutta la città da un modus operandi in cui questa Amministrazione non si riconosce e che non le appartiene.
Siamo grati alle Forze dell’Ordine, che hanno lavorato con alto senso di responsabilità e professionalità, e a quanti ancora ci sosterranno nel progetto di trasformazione della nostra Pontecagnano Faiano”
, ha commentato l’Assessore all’Urbanistica Carmine Spina.
“Intervenire sugli insediamenti abusivi e ripristinare la legalità laddove per anni era stata arginata a valore secondario è il nostro obiettivo in questa e nelle fasi che seguiranno.
Ringrazio caldamente le Forze dell’Ordine e confido nella collaborazione di tutti, a partire dai cittadini, nelle prossime operazioni. L’utilizzo improprio di beni altrui rischia di diventare una polveriera sociale che noi dobbiamo scongiurare con tutte le nostre forze perchè solo una città fondata sul rispetto delle regole può e deve diventare una città più vivibile, più prospera e più sicura”
, ha chiuso il Sindaco Giuseppe Lanzara.

Pontecagnano Faiano (Sa), 05 marzo 2019




 

IL COMUNE AMMESSO AI FINANZIAMENTI ITIA: IN ARRIVO 1,3 MILIONI DI EURO


Dopo il lavoro compiuto nella scorsa estate dall’Ufficio di Piano, d’intesa con i soggetti del privato sociale selezionati per l’attivazione del Programma Regionale Intese Territoriali di Inclusione Attiva (ITIA), a valere sul POR Campania 2014/2020, la Regione ha approvato la proposta progettuale presentata dall’Ambito Territoriale S4, con il Comune di Pontecagnano Faiano ente capofila.
Per la durata di 30 mesi saranno implementati nel nostro territorio Laboratori d’Impresa, con la finalità dello sviluppo della cultura imprenditoriale e dell’auto impiego; stage presso aziende per l’introduzione o la reintroduzione nel mercato del lavoro.
Oltre all’articolazione degli interventi relativi alla dimensione lavorativa, un rilievo fondamentale nella strutturazione del percorso progettuale assumerà la collaborazione scuola-famiglia-territorio, declinando innovative forme di sinergia, al fine di sviluppare la cultura della comunità che educa ai valori della condivisione e della partecipazione, con particolare attenzione alla valorizzazione del protagonismo dei genitori in forme associative.
Resta inteso che nei prossimi giorni, l’Ufficio di Piano avvierà le procedure per la selezione degli utenti, promuovendo, nel contempo, una campagna di sensibilizzazione valoriale.

La Coordinatrice dell’Ufficio di Piano, dr.ssa Giovanna Martucciello, ha espresso “piena soddisfazione per il risultato conseguito”, sottolineando “la capacità del sistema sociale locale, nelle sue dimensioni istituzionali, tecniche e sociali, di cogliere tutte le opportunità”.
L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pontecagnano Faiano Paola Manzo, commentando il positivo riscontro progettuale, ha rilevato che “la forza di un territorio sta nella sua capacità di elevare gli standard culturali nei processi di sviluppo locale. A questa finalità preminente tendono le sinergie istituzionali e sociali intraprese, con il diretto coinvolgimento del mondo del lavoro, dell’impresa e della scuola”.
Il Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, dichiara infine che: “Il progetto prevede la realizzazione del Centro Territoriale Picentini-Sele: sarà uno spazio di elaborazione ed attuazione di iniziative economico-sociali e culturali ad opera di molteplici componenti delle comunità locali. A partire dal Programma Intese Territoriali di Inclusione Attiva, implementiamo una risorsa progettuale nella forma di laboratorio permanente dei servizi, delle azioni e delle idee, e soprattutto maniteniamo la promessa di essere fisicamente vicini alle persone più svantaggiate e vulnerabili”.

Pontecagnano Faiano (Sa), 01/03/2019




 

[  Prima   Precedente   2   3   4   5   6   Successiva   Ultima  ]
Pagina  4  di  484