Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

XXVI ANNIVERSARIO DEL SACRIFICO DEI CARABINIERI CLAUDIO PEZZUTO E FORTUNATO ARENA
STAMATTINA IL RICORDO A FAIANO: “IL LORO ESEMPIO UNO STIMOLO QUOTIDIANO PER TUTTI NOI”



Pontecagnano Faiano non dimentica i suoi eroi. Si è svolta questa mattina, nel XXVI Anniversario del Sacrificio, la cerimonia commemorativa in onore dei Carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena, Medaglie d’Oro al Valor Militare. A promuoverla l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Ernesto Sica, e il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, guidato dal Colonnello Antonino Neosi, che hanno, così, inteso rinnovare il ricordo dei due militari che, la sera del 12 febbraio nel 1992, in Piazza Garibaldi a Faiano, persero la vita in un agguato di camorra durante un servizio di controllo del territorio.

Alla cerimonia commemorativa, insieme al Primo Cittadino e al Colonnello Neosi, erano presenti le vedove dei due militari, Tania Pisani Pezzuto, con il figlio Alessio, e Angela Lampasona Arena, il Prefetto di Salerno Salvatore Malfi, il Generale di Brigata Mario Cinque, Comandante della Legione Carabinieri Campania, il Maggiore Erich Fasolino, Comandante della Compagnia Carabinieri Battipaglia, il Maresciallo Capo Vincenzo Concilio, Comandante della Stazione Carabinieri Pontecagnano Faiano, e altre rappresentanze di autorità civili, militari e religiosi.

A testimoniare la vicinanza della Comunità cittadina, come sempre, anche la partecipazione dell’Associazione Combattenti e Reduci sezione di Faiano presieduta dall’insegnante Anna Francese.

Primo momento della giornata la Santa messa nella Chiesa San Benedetto celebrata dal cappellano militare Don Franco Facchini alla presenza del parroco Don Roberto Faccenda che si è soffermato sull’esempio dei due Carabinieri soprattutto per le giovani generazioni.

Al termine della funzione religiosa, le autorità hanno raggiunto Piazza Garibaldi per la deposizione delle corone al monumento dedicato ai due militari da parte del Comune di Pontecagnano Faiano, attraverso la Polizia Municipale, e dell’Arma.

“Quello di oggi – ha detto il Generale di Brigata Mario Cinque – non è solo un esercizio di memoria per onorare chi ha sacrificato la propria vita per onorare il proprio giuramento e adempiere davvero fino in fondo al proprio dovere e non è solo una dimostrazione di affetto verso le famiglie dei nostri due valorosi ragazzi, ma è, soprattutto, un’occasione per diffondere il seme dell’impegno grazie al significato del messaggio di Claudio Pezzuto e Fortunato Arena affinché la Comunità ed ognuno di noi siano in grado di condividerlo per contribuire allo sviluppo di una società migliore”.

Il Primo Cittadino Ernesto Sica, dopo aver ringraziato e salutato le autorità e i cittadini presenti, ha posto l’attenzione su “una collaborazione forte tra l’Amministrazione, l’Arma dei Carabinieri, le Associazioni e la Scuola per rinnovare, ogni anno, questo ricordo così sentito”. “L’auspicio – ha aggiunto – è sempre lo stesso, seminare in ogni cittadino, in particolare nei giovani, una coscienza volta alla legalità e al rispetto per il proprio territorio e per il prossimo affinché ogni giorno possiamo assumere comportamenti degni di una sana Comunità avendo come riferimento il sacrificio dei nostri eroi Carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena così come quello del Finanziere Mare Daniele Zoccola e del Colonnello Carmine Calò.

I due militari sono stati, quindi, onorati nell’ambito di un’iniziativa presso l’IC “A. Moscati”, guidato dal Dirigente Sergio Di Martino. Ad aprire la celebrazione l’esecuzione dell’Inno d’Italia a cura dell’orchestra e del coro dell’Istituto. Saluto affidato alle docenti Carmelina Iannone, Rosa Lancetta, Maria Sorgente e al collaboratore vicario Maria Grazia Di Matteo che ha ribadito “l’importanza di un’iniziativa che, ogni anno, rappresenta un’occasione per riflettere e rafforzare l’impegno quotidiano a favore della legalità da parte della nostra scuola, di tutte le istituzioni e dei cittadini di questa Comunità alla quale siamo orgogliosi di appartenere”.

Spazio, dunque, alla lettura di una poesia, dell’alunno Elisa Pappalardo della classe V A della Scuola Primaria in rappresentanza di tutti gli alunni, e di tre elaborati sulla figura dei due Carabinieri e sull’impegno delle Forze dell’Ordine a presidio della legalità realizzati dagli alunni della Scuola Secondaria di I Grado Francesca Scafuro della classe III A, Daniele Romano della classe III B e Giorgia Iannece della classe III C.

A seguire la consegna degli omaggi ai ragazzi da parte dell’Arma dei Carabinieri, delle vedove dei due militari e dell’Amministrazione. Chiusura con l’esibizione musicale.


Pontecagnano Faiano, 14 febbraio 2018

























































 

[  Prima   Precedente   98   99   100   101   102   Successiva   Ultima  ]
Pagina  100  di  1384