Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

FESTA DELL’UNITÀ D’ITALIA E DELLE FORZE ARMATE: STAMATTINA LA CERIMONIA COMMEMORATIVA IN CITTÀ
Notevole e sentita partecipazione in occasione della cerimonia commemorativa per la Festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate organizzata questa mattina dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Ernesto Sica. L’iniziativa, che quest’anno ricadeva nel centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale, ha visto come primo momento istituzionale, all’interno del cimitero comunale, l’omaggio al sacrario militare, dedicato al Milite Ignoto, dove riposano sedici soldati caduti sulle nostre terre. Dopo l’esecuzione dell’Inno d’Italia, alla presenza delle autorità e delle scolaresche, sono stati resi gli onori ai caduti e si è proceduto alla deposizione dell’omaggio floreale voluto dal Comune da parte della Polizia Municipale.

La seconda parte delle celebrazioni si è sviluppata in Piazza Sabbato con la deposizione di una corona di alloro presso il monumento a ricordo dei caduti. La cerimonia è stata arricchita dagli interventi degli alunni dell’Istituto comprensivo Sant’Antonio, del Primo Circolo Didattico, della Scuola Media Picentia e dell’Istituto Comprensivo Moscati.

I lavori dei piccoli hanno riscosso notevole apprezzamento da parte del Primo Cittadino che ha annunciato l’inaugurazione di una mostra sulla Prima Guerra Mondiale nei prossimi mesi e l’indizione di un concorso per le scuole. Il Sindaco, dopo aver salutato tutti i presenti, ha inteso ringraziare “la presenza significativa di una rappresentanza dell’Esercito e dei Carabinieri, del Comandante della locale Stazione dell’Arma, Maresciallo Andrea Ciappina, di tutte le forze di polizia, della Polizia Municipale, dei rappresentanti della Sezione di Faiano “S.Tenente Aristide Castelluccio ” dell’Associazione Nazionale Combattenti Reduci e Simpatizzanti, del Dirigente Scolastico Angelina Malangone e del parroco Padre Piero Cianfoni”. Si è, quindi, soffermato sull’importanza dell’Unità d’Italia “raggiunta con sacrificio e impegno” e sul ruolo delle Forze armate e di tutti coloro che “quotidianamente sono impegnati nel Mondo e sul nostro territorio per garantire sicurezza e legalità”. Rivolgendosi ai bambini, il Primo Cittadino ha quindi aggiunto che “famiglie, scuole e oratori sono pilastri fondamentali di questa comunità per una crescita sana delle future generazioni”. Immancabile il ricordo del concittadino finanziere Daniele Zoccola, dei carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena e del colonnello Carmine Calò caduti durante l’adempimento del proprio dovere “che resteranno sempre un esempio per tutti noi”.

Pontecagnano Faiano, 4 novembre 2014














 

[  Prima   Precedente   1062   1063   1064   1065   1066   Successiva   Ultima  ]
Pagina  1064  di  1416