Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

CENTRI DIURNI PER LE ABILITÀ DIVERSE: SELEZIONE DEGLI UTENTI
L’Ufficio di Piano Ambito S4 ha predisposto l’avviso pubblico per la selezione di utenti diversamente abili interessati alla fruizione delle attività inerenti i centri diurni socio educativi. Il servizio è finalizzato al recupero di capacità fisiche ed intellettuali, al fine di migliorare il livello inter-relazionale e l’inserimento sociale, accompagnando la famiglia nel percorso educativo. E’ rivolto alle persone che necessitano di socializzazione, in particolare ai soggetti con disabilità medio-lievi e/o semi-autonomi, per orientamento alla formazione professionale e avvio a lavori semplici, nonché a persone diversamente abili d’età compresa tra i 18 e 65 anni, con problematiche psico-fisiche e sensoriali, accertate ai sensi della legge n. 104/92 art. 4 o in via di accertamento. Le strutture disponibili sono i seguenti centri polifunzionali semiresidenziali per diversamente abili: “La Verdesca”, con sede in Battipaglia, gestito dalla cooperativa sociale “La Speranza”, e “Prisma”, gestito dalla cooperativa sociale onlus “Marianella Garcia Villas”. Sono previsti interventi assistenziali, educativi e ricreativi per un numero massimo di 60 persone, con servizio mensa, attuando programmi individualizzati aventi obiettivi a breve e lungo termine, in collaborazione con i servizi sociali territoriali competenti. Gli utenti fruitori sono tenuti a compartecipare in base alla situazione reddituale ISEE o ISE, come definito nel vigente regolamento di compartecipazione ai servizi sociali e socio sanitari, approvato dal Coordinamento Istituzionale dei Sindaci. Si tratta di uno degli interventi fondamentali previsti nella programmazione sociale dell’Ambito, alla luce delle priorità indicate nel Piano Sociale Regionale della Campania-triennio 2013/2015.
L’idea di fondo è la valorizzazione, in ambito familiare e nella comunità, delle abilità diverse come specifiche risorse della persona. “In ciò si rivela la natura stessa delle politiche sociali in quanto tali, ha affermato Francesco Pastore, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pontecagnano Faiano,
capofila del Piano Sociale di Zona: politiche di inclusione finalizzate ad incrementare la partecipazione di tutti i cittadini al benessere comune, nell’ottica di una comunità solidale e coesa, per una rinnovata qualità della vita. Puntiamo a consolidare una trama di servizi qualificati e stabili, per un forte sostegno alle famiglie nel campo dell’assistenza e dell’educazione, sostenendole, al contempo, nelle loro esigenze lavorative”.
“Accanto e dentro la rete dei servizi, ha dichiarato il Presidente del Coordinamento Istituzionale dei Sindaci, Ernesto Sica, Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano, stiamo immaginando, altresì, strumenti di condivisione delle esperienze, dei valori e delle problematiche emergenti, affinchè la famiglia esprima pienamente il suo ruolo protagonista nella vita delle comunità locali, in raccordo solidale e sussidiario con le istituzioni.”
Le domande di fruizione del servizio devono pervenire all’ufficio protocollo generale del Comune di residenza dell’utente, indirizzata all’Ufficio Servizi Sociali, a mano o a mezzo raccomandata, con avviso di ricevimento, entro le ore 12. 00 del giorno 18 aprile c. m. . Pontecagnano Faiano 4 aprile 2014

L’Ufficio di Piano Ambito S4
Comunicazione Istituzionale  

[  Prima   Precedente   1129   1130   1131   1132   1133   Successiva   Ultima  ]
Pagina  1131  di  1406