Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

GIRO ROSA: CHE ENTUSIASMO A PONTECAGNANO FAIANO
Grande entusiasmo e partecipazione per la tappa del Giro Rosa in città che oggi ha visto il trionfo dell'azzurra Giorgia Bronzini. L'Italia ha ritrovato così, proprio a Pontecagnano Faiano, la strada della vittoria nel Giro d'Italia internazionale femminile grazie alla bicampionessa del mondo, oro a Geelong 2010 e Copenaghen 2011, che in volata si è aggiudicata la seconda tappa della 24a edizione al termine del quarto giro dell'impegnativo circuito picentino che ha visto la partecipazione di 158 atleti di 20 società. In gara nazionalità di Australia, Belgio, Gran Bretagna, Italia, Lituania, Norvegia, Olanda, Spagna, Usa.

“Siamo orgogliosi di aver ospitato una delle tappe di questo importante appuntamento sportivo che fu presentato nel mese di maggio proprio nella nostra città. Il Giro Rosa è stata l’occasione per far conoscere in ambito nazionale e internazionale il nostro territorio e promuovere l’importanza dello sport e dell’attività motoria femminile, in particolar modo tra le nuove generazioni. La bici è sinonimo anche di tutela ambientale, tematica particolarmente cara alla nostra amministrazione. Sono fiero perché la città di Pontecagnano Faiano ha accolto con passione, entusiasmo, civiltà e professionalità l’intera carovana rosa” ha detto il sindaco Ernesto Sica dopo aver premiato la maglia rosa.

L’organizzazione della tappa del Giro Rosa in città è stata curata, grazie al sostegno del Comune, dal professore Sabatino Raimo, presidente della Società ciclistica Pontecagnano Faiano, che ha predisposto, d’intesa con il direttore del giro Giuseppe Rivolta, il percorso generale confermando grandi capacità organizzative e sportive. Raimo è salito sul palco, insieme al capitano Antonio Altamura, comandante della Polizia Municipale, per consegnare i riconoscimenti alle prime classificate.

La tappa era, inoltre, valevole anche come ventunesimo trofeo Ermelindo Raimo che assume un’importanza sempre più riconosciuta grazie alla qualità dei protagonisti in gara e ai loro successi.

Per quanto riguarda la vincitrice, la sprinter piacentina della Wiggle Honda ha centrato la il suo settimo successo stagionale precedendo l'olandese Marianne Vos (Rabo Woman Cycling Team), che rafforza la leadership nella classifica generale conquistata ieri, e la lecchese Barbara Guarischi (Vaiano Fondriest). “Sono proprio contenta, la mia ultima vittoria al Giro Rosa risale alla Caerano San Marco (Tv) - Pontecchio Polesine (Ro) del 2008. Una vita fa. Ieri (domenica ndr) nel finale mi è successo di tutto: ho forato sia la ruota dietro che quella davanti contemporaneamente e mentre una mia compagna mi stava dando la sua ruota, un'americana le è caduta addosso causandoci un'altra foratura. Dopo questo record di sfortuna, sono arrivata al traguardo ultima e staccata, con la voglia però di invertire la classifica già oggi. Ci sono riuscita grazie anche all'ottimo lavoro delle mie compagne ” racconta al traguardo la vincitrice di tappa.

Questo il commento della maglia rosa Marianne Vos, seconda al fotofinish: “Ho sfiorato ancora una volta la vittoria di tappa, ma non posso che festeggiare per essere rimasta in piedi. Per colpa di un avvallamento, dando il colpo di reni, mi si è sganciata la tacchetta destra e ho rischiato seriamente di cadere e di ritrovarmi addosso tutto il gruppo. Forse è stato merito delle mie abilità in sella, ma credo un ruolo fondamentale oggi l'abbia avuto anche la fortuna”. Guarischi veste la maglia bianca di miglior giovane, raggiante: “Che strano vedere il mio nome in un ordine d'arrivo con Bronzini e Vos. Sono emozionata perché non mi è mai capitato di salire sul podio di una corsa così prestigiosa”.

Oggi andrà in scena l'impegnativa tappa con partenza e arrivo a Cerro al Volturno. Il percorso di 102 km ricalcherà parzialmente quello che aveva visto trionfare Noemi Cantele nel 2009, fino a ieri ultima vincitrice italiana di tappa al Giro Rosa.

Ordine d’arrivo:

1. Bronzini Giorgia (Wiggle Honda) 99,600 km in 2h34'03" alla media di 38,793 km/h

2. Vos Marianne (Rabo Woman Cycling Team) s.t.

3. Guarischi Barbara (Vaiano Fondriest) s.t.

4. Hall Lauren (Nazionale Usa) s.t.

5. Collins Emily (Wiggle Honda) s.t.

6. Ferrand Prevot Pauline (Rabo Woman Cycling Team) s.t.

7. Kozonchuk Oxana (Rusvelo) s.t.

8. Johnsen Cecilies Gotas (Hitec Products) s.t.

9. Amialiusik Alena (BePink) s.t.

10. Tagliaferro Marta (MCipollini Giordana) s.t.


Classifica Generale:

1. Vos Marianne (Rabo Woman Cycling Team) in 5h27'37"

2. Tagliaferro Marta (MCipollini Giordana) a 17"

3. Guarischi Barbara (Vaiano Fondriest) a 17''

4. Leth Julie (Hitec Products) a 17"

5. Visser Adrie (Boels Dolmans Cycling Team) a 19''


Maglie:

ROSA Derma Fresh, Classifica Generale: Vos Marianne (Rabo Woman Cycling Team) CICLAMINO Selle Italia, Classifica a punti: Vos Marianne (Rabo Woman Cycling Team)

VERDE Saugella, Classifica GPM: Scandolara Valentina (MCipollini Giordana)

BIANCA Algida, Classifica giovani: Guarischi Barbara (Vaiano Fondriest)

BLU Dama, Classifica italiane: Tagliaferro Marta (MCipollini Giordana)






















 

[  Prima   Precedente   1183   1184   1185   1186   1187   Successiva   Ultima  ]
Pagina  1185  di  1356