Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

GRANDE PROGETTO “INTERVENTI DI DIFESA E RIPASCIMENTO DEL LITORALE DEL GOLFO DI SALERNO, I LAVORI PARTIRANNO NEL 2014
Dal 1954 al 2001 l’arenile della fascia costiera di Pontecagnano Faiano è arretrato di 50 metri per effetto dell’erosione marina. Sono alcuni dei dati allarmanti forniti ieri durante la presentazione del Grande progetto “interventi di difesa e ripascimento del litorale del Golfo di Salerno ospitata nella Sala conferenze del complesso ex tabacchificio Centola. L’appuntamento, promosso dalla Provincia di Salerno, guidata dal Presidente Antonio Iannone, in collaborazione con il Comune guidato dal Sindaco Ernesto Sica, rientra nella campagna di ascolto dei portatori di interesse del progetto che è stato individuato dalla Commissione Europea tra gli interventi strategici nell’ambito del Por Campania 2007/ 2013 con un finanziamento di 70 milioni di euro per l’intera fascia costiera della provincia di Salerno. Il responsabile del progetto Domenico Ranesi ha illustrato, insieme al coordinatore della progettazione, ingegnere Giovanni Cannoniero, le varie fasi dell’intervento che riguarderà soprattutto la nostra fascia costiera dove il fenomeno dell’erosione marina ha causato i danni maggiori. Il progetto prevede barriere sommerse con pennelli di chiusura, “la stessa tipologia di interventi attuata con successo in altre zone d’Italia,” è stato sottolineato dai progettisti.

All’incontro, coordinato dall’architetto Vincenzo Zuccaro componente del gruppo di progettazione il rappresentanza dell’Ente e responsabile del Settore Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune, hanno preso parte operatori, residenti della fascia costiera ed associazioni presenti sul territorio che hanno posto l’attenzione sui tempi di realizzazione del progetto e sul futuro della Marina di Pontecagnano. Ad ottobre, come indicato dai progettisti, dovrebbe partire la gara d’appalto, mentre per l’avvio dei lavori si dovrà attendere il 2014. “Non si può parlare di ripascimento senza affrontare la questione dell’inquinamento marino- ha sottolineato Ranesi- accanto all’intervento di difesa del litorale salernitano, la Provincia sta anche lavorando ad un altro Grande progetto per la salvaguardia del nostro mare”.

La fase di ascolto proseguirà sino alla fine di aprile con incontri che si terranno nei comuni di Battipaglia, Eboli, Capaccio e Agropoli coinvolti nel progetto. All’incontro era presente anche il consigliere provinciale Antonio Anastasio, presidente della Commissione Lavori Pubblici di Palazzo Sant’Agostino che ha portato i saluti del Presidente Antonio Iannone.

Pontecagnano Faiano, 22 marzo 2013
L’Ufficio Stampa




 

[  Prima   Precedente   1237   1238   1239   1240   1241   Successiva   Ultima  ]
Pagina  1239  di  1336