Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

CHE FESTA STAMATTINA A FAIANO PER L’INAUGURAZIONE DELLA NUOVA SCUOLA DELL’INFANZIA
IL SINDACO ERNESTO SICA: “PIÙ FORTI DI TUTTI GLI OSTACOLI, AVANTI CON NUOVI INVESTIMENTI”



Un’intera Comunità in festa, questa mattina a Faiano, per l’inaugurazione da parte dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Ernesto Sica della nuova Scuola dell’Infanzia dell’IC “Amedeo Moscati”.

Ad aprire la manifestazione, in un clima di straordinario entusiasmo e coinvolgimento, la sfilata delle scolaresche e, a seguire, l’Inno d’Italia eseguito dall’orchestra e dal coro dell’Istituto.
Protagonisti della mattinata i bambini con riflessioni ed esibizioni particolarmente apprezzate dai tanti presenti.

A testimoniare l’eccezionale traguardo raggiunto gli interventi del Dirigente Scolastico Sergio Di Martino, dell’ex Dirigente dell’Ufficio X Ambito territoriale di Salerno Renato Pagliara, del Primo Cittadino Ernesto Sica, presente insieme all’Amministrazione Comunale, e dell’architetto Antonio Ressa del team Direzione lavori.

L’importanza della giornata è stata ribadita ugualmente dalla partecipazione e dal saluto delle onorevoli Marzia Ferraioli e Virginia Villani.

All’iniziativa hanno preso parte anche i professori Ginevra de Majo e Angelina Malangone, rispettivamente Dirigenti dell’IC “Picentia” e dell’IC “Pontecagnano Sant’Antonio”, a conferma della grande sinergia tra Scuole e Comune che ha reso il sistema scolastico cittadino di eccellenza e autentico riferimento per tante altre realtà territoriali.

Presenti, inoltre, il già Presidente della Corte d’Appello di Salerno Matteo Casale, il Primo Maresciallo Ciro Esposito e il Caporal Maggiore Capo scelto Vittorio Caggiano del Comando Comprensorio di Persano dell’Esercito Italiano, il Maresciallo Vincenzo De Chiara, Comandante della Stazione Carabinieri di Pontecagnano Faiano, l’insegnante Anna Francese, Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci di Faiano.

A benedire l’opera Don Roberto Faccenda, parroco della Chiesa San Benedetto.

“E’ una giornata – ha detto il Dirigente Sergio Di Martino – di grande gioia e festa. Ringrazio il Sindaco Sica, il Provveditore Pagliara, il team dei lavori e tutti i colleghi che hanno voluto condividere con noi questo straordinario momento a testimonianza di una sinergia sempre più proficua tra le scuole del territorio. Siamo orgogliosi di inaugurare uno dei plessi più belli del Sud Italia, come testimoniato nei giorni scorsi anche dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania Luisa Franzese. E’ fondamentale garantire ai piccoli un approccio alla socializzazione e all’acquisizione delle competenze di base in una struttura su misura come questa e, ancora una volta, mi preme rivolgere un plauso a tutti i docenti, in particolare agli insegnanti dell’infanzia per il ruolo che, ogni giorno, svolgono con amore e passione”.

“Quando ero in servizio – le parole dell’ex Provveditore Renato Pagliara – vi avevo promesso che sarei stato qui a gioire di questo traguardo. Ci tenevo davvero tanto. Complimenti all’Amministrazione Comunale che continua a investire sulle scuole e congratulazioni a tutti per l’eccellente risultato raggiunto”.

L’architetto Antonio Ressa si è, dunque, soffermato, su iter e peculiarità dell’edificio. “Nonostante ritardi non imputabili alla programmazione nostra e dell’Ente – ha dichiarato - abbiamo recuperato tutto il tempo trascorso inaugurando una scuola davvero all’avanguardia. E’ un istituto innovativo e a misura di bambino che stimola lo sviluppo cognitivo ed è improntato a una forte riduzione dei consumi energetici pari quasi a zero”.

“Un risultato che ci riempie di orgoglio – ha ribadito il Sindaco Ernesto Sica – dopo anni di impegno segnati da un travagliato iter amministrativo, pieno di ostacoli, conclusosi, però, con la realizzazione di una struttura tra le più avanzate e innovative della Regione Campania e d’Italia, come confermato anche dal Direttore Generale dell’Usr Luisa Franzese e dal Provveditore Renato Pagliara. Questo intervento rappresenta il primo nucleo di un disegno più ampio voluto dall’Amministrazione per istituire qui un grande polo che unisca gli spazi tra i plessi e i vari livelli di istruzione creando nuove aree ludiche e aggregative. Continueremo a investire sul sistema scolastico, grazie ad una coralità tra Comune, Scuole e Famiglie sempre più forte e proficua”.

L’onorevole Virginia Villani ha, quindi, espresso “immensa felicità per essere qui, anche come rappresentante del mondo della scuola, in quanto Dirigente a Sarno” e ha rappresentato i saluti del proprio gruppo parlamentare e i complimenti all’Amministrazione per il lavoro svolto in ambito scolastico.

Parole di elogio anche dall’onorevole Marzia Ferraioli che ha ringraziato il Sindaco Sica e l’Amministrazione, il Dirigente e tutti i rappresentanti della scuola manifestando “emozione per il coinvolgimento e il valore di questa straordinaria giornata, testimonianza di una società che cresce”.

Spazio, dunque, alla benedizione da parte di Don Roberto Faccenda che ha rivolto un plauso per la nuova Scuola. “Le vetrate di questo edificio – ha aggiunto – rappresentano la bellezza e la trasparenza di questi bambini che ci ricordano come dovremmo vivere ogni giorno”.

In chiusura il taglio del nastro e la visita illustrata dell’opera.


Di seguito l’elenco dei tecnici impegnati nell’intervento “Polo Scolastico di Faiano – I Lotto Funzionale. Scuola dell’Infanzia”: Responsabile del procedimento Luigi Ruggiero; responsabile settore Lavori pubblici Vincenzo Zuccaro; progettazione e direzione lavori Angelo Verderosa (capogruppo), Emidio Nigro, Antonio Ressa, Federico Verderosa, Luigi Giraulo (consulente); coordinatore sicurezza Emilio Prota; collaudatore Orlando Loria; impresa Rti Sacco Giovanni (capogruppo), Filvit srl; direttore tecnico di cantiere Angelo Sacco; consulente per il progetto artistico Deborah Napolitano.


Pontecagnano Faiano, 27 aprile 2018















































 

[  Prima   Precedente   35   36   37   38   39   Successiva   Ultima  ]
Pagina  37  di  1356