Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

STABILIMENTI BALNEARI NON A NORMA: AL VIA LE PROCEDURE DI DEMOLIZIONE
Su impulso del Sindaco Ernesto Sica e dell’Assessore all’Urbanistica, alla Sicurezza Ambientale e alla Polizia Municipale Mario Vivone, l’Amministrazione ha avviato le procedure finalizzate alla demolizione degli stabilimenti balneari che non risultano a norma. A tal proposito, l’Ufficio Urbanistica e Pianificazione, guidato dall’architetto Giovanni Landi, ha predisposto gli atti per la gara relativa all’esecuzione dell’intervento che interesserà strutture già individuate. Nei prossimi giorni verrà emanato apposito avviso pubblico per l’affidamento delle operazioni.

“I provvedimenti risultano prioritari e si inseriscono pienamente tra gli obiettivi dell’Amministrazione a favore della riqualificazione della fascia costiera. E’ nostra intenzione, infatti, garantire, anche attraverso la demolizione di strutture non a norma e il ripristino di aree private fatiscenti, le migliori condizioni di decoro, pulizia e sicurezza ai cittadini. Siamo impegnati a concretizzare le prime opere di demolizione in concomitanza con l’avvio della stagione estiva” dichiarano il Primo Cittadino Ernesto Sica e l’Assessore Vivone.

“Nei prossimi giorni – aggiunge l’Assessore Vivone – intensificheremo anche le attività di pulizia del litorale avviando il servizio estivo sulle spiagge. Allo stesso tempo, attueremo un intenso monitoraggio per il corretto conferimento dei rifiuti e predisporremo controlli per verificare il rispetto degli spazi e della pulizia da parte di gestori e concessionari sui tratti di arenile di propria competenza”.

Pontecagnano Faiano, 6 maggio 2015  

[  Prima   Precedente   851   852   853   854   855   Successiva   Ultima  ]
Pagina  853  di  1353