Cerca
Area riservata Accedi all'area riservata

“CENTENARIO PRIMA GUERRA MONDIALE”: CERIMONIA INAUGURALE DELL’EVENTO AL CENTOLA
Grande e sentita partecipazione, questa mattina, all’inaugurazione dell’evento dedicato al Centenario della Prima Guerra Mondiale. Ad aprire la cerimonia l’Inno d’Italia e l’Alzabandiera del Reggimento Cavalleggeri Guide di Salerno seguiti dagli interventi delle rappresentanze dei circa 500 alunni presenti nel piazzale ex Tabacchificio Centola accompagnati dai docenti. L’importante iniziativa culturale, che si terrà fino al 26 marzo, è stata, infatti, organizzata dal Comune, guidato dal Sindaco Ernesto Sica, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo A. Moscati, l’Istituto Comprensivo Sant’Antonio, la Direzione Didattica Statale del Primo Circolo, la Scuola Media Statale Picentia e l’Associazione Feudo Ron Alfrè. Mostra, convegni ed esposizioni conducono i visitatori in un viaggio emozionante e ricco di significati. All’interno del Complesso Centola sono stati allestiti spazi con foto, cimeli e reperti bellici e un’area con le “Memorie di guerra” curate dal fotografo Romeo Civilli. Sono, inoltre, presenti i lavori realizzati dagli alunni dei plessi cittadini.

Il Colonnello Michele Farino della Brigata Garibaldi dell’Esercito Italiano, in rappresentanza del Comando Regione Militare Sud, ha, quindi, inteso ribadire “i valori guida dell’Esercito e l’impegno per la pace e la legalità in tutto il mondo che funge da insegnamento alle giovani generazioni”.

Spazio, quindi, all’intervento del Primo Cittadino Ernesto Sica che ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime in Tunisia soffermandosi sulla lotta al terrorismo e sui conflitti nel Mondo. Il Sindaco, dopo aver ringraziato le autorità, le forze militari e di polizia per l’impegno quotidiano e dopo aver salutato tutti i presenti, si è soffermato sulla sinergia che ha reso possibile un’iniziativa “che rappresenta un grande momento di confronto e riflessione storica e sociale e ci spinge a mantenere alta l’attenzione e trasmettere alle nuove generazioni l’importanza degli sforzi a favore della pace, della legalità e della democrazia”.

Il primo momento si è chiuso con l’Inno del Piave. A seguire, Geremia Paraggio, Presidente Feudo Ron Alfrè, curatore della mostra, evidenziando la priorità del ricordo storico e attuale, ha spiegato come il percorso espositivo sia stato organizzato “in modo didattico con la presenza di oggetti che restituiscono la quotidianità della guerra di trincea”. Don Gerardo Bacco ha, quindi, portato i saluti dell’Arcivescovo di Salerno Mons. Luigi Moretti e ha confermato “l’importanza dei valori di pace e giustizia e del ruolo degli educatori quali maestri e testimoni di ideali per i giovani”. Dopo la benedizione del parroco, il taglio del nastro che ha aperto ufficialmente la mostra con la visita guidata.

Intanto, domani, alle ore 17, si terrà l’incontro-dibattito “Centenario della Grande Guerra: i nostri eroi”. Dopo i saluti del Sindaco Ernesto Sica, interverranno Alfonso Conte (docente di Storia Contemporanea Università degli Studi di Salerno), Alessandro Basso (Presidente Centro Giovani Martedì letterari), Mario Sposito (Corpo Militare Croce rossa - Cultore di Storia della Croce Rossa e Medicina), Carlo De Martino (Reggimento Cavalleggeri Guide Salerno). Modera la giornalista Rita Occidente Lupo (Direttore del quotidiano “Dentro Salerno”). Mostra ed esposizioni saranno visitabili fino al 26 marzo dalle ore 9,00 alle 12,30 e dalle ore 16,00 alle 19,00.

Pontecagnano Faiano, 20 marzo 2015
































 

[  Prima   Precedente   897   898   899   900   901   Successiva   Ultima  ]
Pagina  899  di  1368